Pubblicato il

Tenta il suicidio accoltellandosi all'addome

CIVITAVECCHIA – Ha tentato il suicidio, infliggendosi una serie di coltellate in vari punti del corpo e una all’addome.
Una donna di trentacinque anni, titolare di una piccola azienda, ieri mattina poco prima delle 10, ha provato a togliersi la vita mentre si trovava in casa, approfittando della distrazione dei familiari.
Un epilogo dettato da una situazione di profondo malessere interiore, che da tempo starebbe logorando la donna, fino a spingerla all’estremo gesto.
Quando i parenti hanno notato l’assenza della trentacinquenne si sono trovati di fronte ad una scena pietosa: la giovane, dopo essersi praticata una serie di tagli sulle braccia e in altri punti del corpo si è inferta un fendente all’addome, utilizzando un coltello di quelli in uso ai macellai con una lama da trenta centimetri.
Immediata la corsa in ospedale, dove la donna è arrivata a bordo di un’ambulanza in gravi condizioni.
i medici del nosocomio cittadino subito operata e trasferita al reparto di terapia intensiva del San Paolo. Fortunatamente il coltello non ha leso organi vitali e la trentacinquenne è ora fuori pericolo.

ULTIME NEWS