Pubblicato il

Pochi semafori e non funzionanti

CIVITAVECCHIA – Pochi semafori rimasti in città, ma tutti soggetti a scarsa manutenzione.

Così molto spesso gli automobilisti si trovano ad avere a che fare con apparecchiature obsolete e non funzionanti, rischiando incidenti o diverbi con altri conducenti di veicoli quando tutto va bene.

Un problema emerso recentemente, da quanto l’ex Etruria servizi ha ceduto la gestione dei semafori cittadini.

Con l’arrivo delle rotonde che hanno inaugurato l’era Campidonico, il numero dei semafori posizionati in vari punti della città è stato ridotto sensibilmente: prima se ne potevano contare diciassette, ora il numero di quelli rimasti non supera le dita di una mano. Con l’aggiunta che gli operatori della municipalizzata, in passato molto spesso contattati anche durante i giorni festivi per intervenire nella riparazione dei guasti, non hanno più nessuna competenza e il problema rischia di rimanere volta per volta una faccenda poco rilevante se non per chi guida.

ULTIME NEWS