Pubblicato il

Frasca, Idv: "Occorre chiarezza"

Frasca, Idv: "Occorre chiarezza"

Preoccupazione per le dichiarazioni del presidente della Cooperativa campeggiatori della Frasca

Dopo la denuncia di Sel ora ad esternare tutte le sue preoccupazioni per quanto accade alla Frasca è l’Italia dei valori che ha poco gradito le dichiarazioni rilasciate i giorni scorsi dal presidente della Cooperativa campegiattori, Costantini: “Il presidente della Cooperativa campeggiatori della Frasca ha dichiarato lo scorso venerdì, 30 dicembre, che nonostante la cessione della proprietà ad una società privata, esperta del settore, già proprietaria e gestore di altri 10 camping in Italia, non c’è da preoccuparsi sulle finalità sociali della concessione originaria di quella parte della pineta della Frasca. A Costantini replichiamo che le sue dichiarazioni non ci hanno affatto tranquillizzato e che comunque, seppur in parte, sono discordanti con chi ha sollevato la questione. Appare alquanto strano che una società privata possa investire proprie risorse con i vincoli di una limitata antropizzazione e una funzione sociale del bene che sono i punti cardini della concessione. Il Presidente dimentica la funzione pubblica del bene ambientale, la stessa per cui il Comune e la stessa Arsial hanno potuto avere la meglio nell’annosa causa legale nei confronti degli eredi del marchese Guglielmi. Il nostro è un Paese davvero strano dove si rischia che chi ha avuto la concessione di un bene ambientale pubblico non solo non si accontenta del beneficio che ha avuto ma possa di fatto consentire ad una società privata che questa ne diventi proprietaria. La diaspora dei soci fondatori civitavecchiesi della cooperativa è stata creata quindi in virtù di tale prospettiva? Ci domandiamo quindi se di questo nuovo assetto societario e degli sviluppi che ne conseguiranno siano stati informati ufficialmente l’ARSIAL ed il Comune. Comprendiamo che ormai quasi tutte le forze politiche e gli esponenti sono nel pieno della campagna elettorale ma ci auguriamo che a partire dal’assessore Pierfederici fino al Sindaco mettano a disposizione dei civitavecchiesi gli atti interessati, compresi quelli della imminente riqualificazione del quale parla Costantini, per consentire la conoscenza dell’attuale status in caso contrario il nostro consigliere, Vittorio Petrelli, si farà portavoce di tale esigenza di chiarezza e di conoscenza nella competente Commissione Consiliare Ambiente perché è inammissibile che un bene pubblico quale la pineta della Frasca possa essere trattato con tanta leggerezza e superficialità”.

So.Be.

ULTIME NEWS