Pubblicato il

"L'aumento delle emissioni a Tvn non si ripeta"

CIVITAVECCHIA – «Ci auguriamo che l’aumento delle emissioni degli ultimi giorni da Tvn non si ripeta e che i controlli sui fumi delle navi non vengano meno». A sperarlo è il dottor Marco Di Gennaro che in una nota spiega anche i motivi della sua preoccupazione: «Un recente studio pubblicato su Circulation suggerisce che l’inquinamento atmosferico può aumentare il rischio di sviluppare diabete ed ipertensione. Condizioni che a loro volta potrebbero predisporre all’aumentato rischio di eventi cardiovascolari acuti quali infarto miocardico, aritmie e morte improvvisa determinati dall’inquinamento stesso. Un’ulteriore conferma dell’ipotesi che una prolungata esposizione agli inquinanti atmosferici porta alla genesi di malattie croniche attraverso meccanismi quali infiammazione sistemica, produzione di sostanze ossidanti, ovvero sostanze capaci di danneggiare i tessuti, ed un’alterazione del sistema nervoso autonomo a sua volta causa di alterata funzionalità dei vasi sanguigni. Se si pensa, poi, che le particelle fini e ultrafini che compongono le polveri inquinanti sono composte da metalli che, dopo essere state inalati, passano nel sangue e si depositano nell’organismo, si capisce facilmente come ciò possa determinare una infiammazione cronica. È come mettere la sabbia in un motore».

ULTIME NEWS