Pubblicato il

Verso la realizzazione di un canile comprensoriale

di MARTINA DE ANGELIS

CIVITAVECCHIA – Si svolgerà domanii a palazzo del Pincio l’incontro per discutere la proposta di realizzazione di un canile comprensoriale sul territorio di Allumiere, avanzata della Rete dei Cittadini. La riunione vedrà presenti il Presidente dell’Agraria di Allumiere, il Dirigente comunale Massimo Piacentini, i rappresentanti della Rete, le volontarie del canile ed i promotori della raccolta di firme volte a scongiurare la chiusura della struttura comunale. «È chiaro che in questo momento l’amministrazione comunale non è in grado di fare promesse a lungo termine – specifica l’assessore competente del ramo Giancarlo Frascarelli – ma, al tempo stesso, è possibile gettare le basi per il progetto del canile comprensoriale, mettendo, come sempre, a disposizione dell’opinione pubblica ogni decisione in merito, nella massima trasparenza». L’assessore Frascarelli si esprime anche in merito a un intervento di ieri di Giovanni Olimpieri, Delegato Rapporti Istituzionale Regione Lazio, Lega nazionale Difesa del Cane, che in una nota ha attaccato l’amministrazione e Frascarelli stesso, per negligenza nei confronti del canile municipale, dichiarando che il bando per il trasferimento degli animali in un’altra struttura non è stato congelato e che l’assessore delegato «è letteralmente scomparso». «Mi sono sempre battuto per scongiurare il trasferimento dei cani – aggiunge l’assessore – ed ho scritto una lettera per evitare la chiusura del canile». Ma in difesa di Frascarelli arriva anche una dichiarazione di Simona Brancato, volontaria da 7 anni presso la struttura comunale: «Tutto ciò è assurdo e rasenta il ridicolo. Olimpieri non si è mai visto là dentro. Quattro anni fa, è stato il nostro presidente, ma non è mai entrato all’interno della struttura per paura che gli animali gli saltassero addosso, rimanendo, rigorosamente fuori dai cancelli. Perciò le sue affermazioni sono inaccettabili, dal momento in cui l’assessore Frascarelli è arrivato a pagare di tasca sua lastre e medicine per i cani».

ULTIME NEWS