Pubblicato il

"Perché non torniamo ai gazebo?"

CIVITAVECCHIA – «Se l’aula Pucci non può essere la sede unica per lo svolgimento delle primarie della coalizione di centrosinistra, allora perché non tornare all’idea comune a tutta Italia di allestire dei gazebo in città?».

Torna a ribadirlo l’esponente di ‘‘Un’altra città è possibile’’ Mauro Guerrini: «Si era scelta l’Aula Pucci per riavvicinare i cittadini alle istituzioni – spiega Guerrini – Ma che si tratti dell’Aula Pucci o di un’altra sede ci troviamo comunque innanzi ad una anomalia rispetto allo svolgimento delle primarie in tutta Italia dove viene allestito un gazebo per ogni 8 mila abitanti. Qui addirittura si pensa ad allestire un solo gazebo per 60 mila abitanti». Idea, quella dei gazebo «che trovava d’accordo anche Sinistra ecologia e libertà – prosegue Guerrini – ma loro, come me non sono stati ascoltati».

Intanto il presidente della Commissione di garanzia per le elezioni di coalizione di centrosinistra Angela Tandurella fa il punto della situazione: «Il sindaco Moscherini ha esternato la sua volontà di non cedere la Pucci per lo svolgimento delle primarie. Una volontà – sottolinea Tandurella – a cui però non è seguita alcuna risposta formale». Quindi avanti ai Mulini, «se poi il Sindaco dovesse scrivere formalmente che l’aula Pucci è a nostra disposizione allora procederemo come stabilito».

ULTIME NEWS