Pubblicato il

Il Piano Rifiuti stimola la differenziata

Il Piano Rifiuti stimola la differenziata

Approvato dal consiglio regionale: nuove regole anche per quanto riguarda il conferimento nelle discariche. L’assessore Leonardo Roscioni: «Un aspetto positivo anche per incentivare il porta a porta»

civitavecchia – «Un aspetto positivo per incentivare la raccolta differenziata porta a porta e per la diminuzione delle discariche».

Questo il giudizio ‘‘a caldo’’ dell’assessore all’Ambiente del Comune Leonardo Roscioni dopo l’approvazione in Consiglio regionale del nuovo Piano Rifiuti.

Si tratta di un provvedimento strutturato in due sezioni: la prima dedicata ai rifiuti urbani e la seconda ai rifiuti speciali con un orizzonte di programmazione temporale che si estende fino al termine del 2017.

Elementi innovativi contenuti all’interno del Piano Polverini riguardano proprio la raccolta differenziata – già avviata con successo tra l’altro nel comune di Civitavecchia a partire dall’estate scorsa, ancora in fase di sperimentazione ma che grazie agli ottimi risultati ottenuti nelle zone interessate dal Porta a Porta porterà sicuramente alla sua estensione entro un anno al massimo del servizio a tutta la città – e la riduzione dei rifiuti da conferire in discarica.

«Grazie alla suddivisione del territorio in zone, i cosiddetti ato, credo si possa dire una volta per tutte che il pericolo di una mega discarica sul comprensorio è scongiurato. Per quanto riguarda Civitavecchia, con il Porta a porta, le isole ecologiche itineranti, il tetrapak, le cartonaidi possiamo affermare – ha concluso Roscioni – di andare già nella direzione stabilita dalla Giunta Polverini».

ULTIME NEWS