Pubblicato il

Wwf, il tarabuso ferito sarà liberato a giorni

MACCARESE. L'uccello, di specie rara e protetta, è stato trovato ferito circa un mese fa. Dopo essere stato curato è pronto per volare

MACCARESE. L'uccello, di specie rara e protetta, è stato trovato ferito circa un mese fa. Dopo essere stato curato è pronto per volare

 FIUMICINO- Ancora qualche giorno e sarà di nuovo libero di volare. Grazie infatti alla collaborazione tra Wwf e Lipu, un Tarabuso, uccello raro e protetto, sarà liberato domenica 22 gennaio alle 11,30 all’oasi Wwf Vasche di Maccarese.Il bellissimo volatile era stato trovato circa un mese fa
da Riccardo Di Giuseppe, responsabile dell’oasi, proprio nei pressi delle vasche, ferito e fortemente debilitato. Ricoverato al Centro recupero fauna selvatica Lipu di Roma, grazie al tempestivo intervento di Alessia de Lorenzis, responsabile dell’oasi Lipu di Castel di Guido,  è stato sottoposto a cure e ora, dopo un adeguato periodo di convalescenza, potrà finalmente tornare in libertà. Il tarabuso appartiene alla famiglia degli Ardeidi. E’ un
uccello solitario e riservato molto raro in Italia, con piumaggio prevalentemente ruggine e giallo-marroncino, macchiettato e striato. Vive quasi sempre nascosto nelle paludi, nel folto dei canneti, dei pantani e negli acquitrini. Sarà quindi un’occasione per osservare da vicino una specie selvatica difficilissima da avvicinare. Le Vasche di Maccarese rimarranno aperte per l’occasione fino alle 13; l’evento è a ingresso libero e gratuito.

ULTIME NEWS