Pubblicato il

“I distratti suggeritori del consigliere Voccia”

LADISPOLI – “Una delle più importanti opere pubbliche nella storia della nostra città continua ad essere il bersaglio preferito di chi vorrebbe l’immobilismo e la paralisi amministrativa. Attacchi oltretutto caratterizzati da colossali notizie non vere di cui qualcuno risponderà nelle sedi opportune”. Le parole sono del sindaco Crescenzo Paliotta che ha smentito totalmente le accuse lanciate dal consigliere comunale del Pdl, Antonio Voccia, attraverso la carta stampata, in merito all’appalto del nuovo stadio in costruzione. Un’opera che sarà a disposizione anche delle scolaresche di Ladispoli per praticare attività fisica ed avvicinare i giovani allo sport. Attesa da oltre mezzo secolo dai cittadini di Ladispoli.
“La storia e le cifre evidenziate dall’esponente delle opposizioni – dice Paliotta – probabilmente imbeccato in modo maldestro, oltre che essere false sono prive di qualsiasi logica. Intanto, ci domandiamo perchè il consigliere Voccia dopo aver parlato in aula di fantomatiche tangenti e mazzette per l’appalto del nuovo campo di calcio non sia ancora andato dai magistrati a denunciare questi presunti corruttori. Evidentemente erano voci ed illazioni totalmente non veritiere. Riguardo alle cifre versate alla ditta appaltatrice, ci sono i tecnici comunali che periodicamente verificano gli stati di avanzamenti dei lavori e rilasciano l’autorizzazione il pagamento relativo. E’ del tutto inesatto affermare che i lavori finora fatti possano costare 100.000 euro a fronte di un’opera che complessivamente vedrà un impegno di spesa di 2 milioni di euro.  Ma l’aspetto più grave della questione sono le gravissime illazioni su un delegato comunale che avrebbe intascato 10.000 euro per ricoprire il ruolo di responsabile unico del procedimento. E’ una notizia del tutto falsa di cui qualcuno risponderà, non si possono infangare le persone in questo modo. Se il consigliere Voccia ha le prove le tiri fuori oppure chieda scusa. Sia chiaro all’opposizione che non scenderemo sul piano di queste polemiche, i cittadini non meritano una campagna elettorale densa di calunnie e veleni. Noi parleremo dei fatti concreti per Ladispoli ed a tale proposito ricordiamo al consigliere Voccia ed ai suoi suggeritori che l’amministrazione in questi anni non è vero che ha solo realizzato 4 aule a Marina di San Nicola con soldi della Regione. Quel plesso, così come quelli costruiti al Miami, al Cerreto e le ristrutturazioni effettuate alla scuola Borselino oltre a 30 nuove aule, sono state opere fatte con denaro comunale attraverso mutui e fondi propri. Questi sono fatti, il resto chiacchiere di coloro che non hanno nulla da raccontare ai cittadini”.

ULTIME NEWS