Pubblicato il

Nunzi: "Regione e Trenitalia entrambe colpevoli"

CIVITAVECCHIA – Sul rincaro delle tariffe del trasporto pubblico regionale e le successive polemiche – compresa quella con le Ferrovie dello Stato – interviene il delegato della Confcommercio nazionale Tullio Nunzi: «Premetto che reputo Trnitalia l’ultimo monopolista di questo Paese, un vero potere forte che, anche nell’ultimo decreto sulle liberalizzazioni è riuscito a dilazionaro lo scorporo tra Fs e Trenitalia, rimandato alla costituenda autorità dei trasporti, trovandosi così ad essere contemporaneamente controllore e controllato». Parole che però non scagionano la Regione Lazio: «Scaricare le responsabilità di treni sporchi, insicuri, con scarsa pulizia e manutenzione esclusivamente sulle Fs e sui tagli del Governo sia eccessivi perché significa ignorare che spesso disservizi e scarsa qualità dei servizi sono anche da addebitare alla sottovalutazione del problema. Per le Regioni è facile lamentarsi per i tagli governativi, ma anche loro sono colpevoli per non aver vigilato o difeso sprechi e risorse in altri settori». Insomma un servizio che paga il prezzo di una cattiva politica e cattiva gestione.

ULTIME NEWS