Pubblicato il

Isola Sacra, l’Autorità di Bacino verso lo sblocco dei vincoli

FIUMICINO. Soddisfatto il sindaco Canapini  

FIUMICINO. Soddisfatto il sindaco Canapini  

FIUMICINO – Il Comitato tecnico dell’Autorità di Bacino del Tevere ha approvato la proposta di declassificazione del rischio denominato ‘‘R4’’, presente su Isola Sacra, la zona più popolosa di Fiumicino, ai fini del rilascio dei pareri relativi alla variante urbanistica adottata dall’amministrazione comunale. Lo rende noto la stessa amministrazione comunale di Fiumicino. Contro il vincolo idrogeologico da tempo su Isola Sacra, ed il derivante blocco urbanistico, lunedì scorso c’era stata una forte mobilitazione di protesta cittadina. Su richiesta del rappresentante della Regione Lazio, il Comitato Tecnico ha inoltre manifestato la disponibilità a concedere il proprio parere favorevole anche in relazione al rischio esondazione, di basso livello, derivante da Fiumara Grande, dopo l’esame di ulteriore documentazione che la Regione si è impegnata a fornire. La decisione sarà presa nella seduta convocata per il prossimo 22 febbraio. «Prendiamo atto con soddisfazione – commenta il sindaco di Fiumicino, Mario Canapini – della posizione assunta dal Comitato e ci auguriamo che la prossima riunione non ci riservi sorprese negative come quelle avute nel recente passato ad opera della segreteria tecnica». «Esprimo la mia soddisfazione – dice  il vicepresidente della Regione Lazio e assessore al Territorio e all’Urbanistica Luciano Ciocchetti – in merito alla decisione presa dal Comitato tecnico dell’Autorità Bacino del Tevere che ha approvato la proposta di declassificazione del rischio denominato R4, sull’isola Sacra». «L’approvazione della proposta – aggiunge – è sintomatica della volontà di trovare soluzioni concrete alle problematiche del territorio e al desiderio di andare incontro alle esigenze dei cittadini». «Ritengo che le premesse siano buone – conclude – si stanno facendo dei passi in avanti importanti per Fiumicino e gli abitanti della zona, attendiamo la decisione definitiva nella seduta convocata il 22 febbraio»

ULTIME NEWS