Pubblicato il

Stalking, minacce e danneggiamenti: ex suocera nei guai

Stalking, minacce e danneggiamenti: ex suocera nei guai

TARQUINIA. Perseguita ex genero e la sua nuova fidanzata. La donna, mossa da rancore, rigava la macchina della compagna dell’ex marito della figlia e inviava al 30enne lettere minatorie. Sorpresa in flagranza dai poliziotti del dottor Bartoli, l’insospettabile signora ha confessato

TARQUINIA – Lui, lei e l’ex suocera – di lui-, che non si rassegna alla nuova relazione dell’ormai ex genero, separatosi da tempo dalla figlia. La donna, ex suocera, affatto rassegnata, matura una ”vendetta” nei confronti della nuova coppia. Storia di risentimenti e rancori alla base di una denuncia per stalking, minacce e danneggiamenti emessa dalla Polizia del Commissariato di Tarquinia. La storia, una come tante: lui 30enne, lei 23enne; si incontrano, si amano e vanno ben d’accordo. Unico neo: il passato di lui. Il 30enne infatti  è uscito da un matrimonio, naufragato, forse, anche a causa di una suocera un po’ invadente. Tra le tante divergenze che nel tempo insorgono infatti tra i due coniugi, ci sarebbe proprio anche il comportamento della mamma di lei che, evidentemente, vuole entrare troppo nel merito della gestione della vita dei due sposini. Un anno fa il 30enne, ormai separato, conosce una nuova ragazza e inizia a frequentarla. Da quel momento si scatena l’inferno. A lui, vengono recapitate a casa numerose lettere minatorie ed ingiuriose. Alla neo fidanzata arrivano invece un’infinità di danneggiamenti alla propria macchina. I due, esasperati, si rivolgono alla Polizia, e il vicequestore aggiunto Riccardo Bartoli del Commissariato di Tarquinia attua un apposito servizio serale di appostamento. Ieri sera la sorpresa: gli agenti si trovano davanti la figura della rancorosa ex suocera che si avvicina in modo fraudolento all’auto della povera giovane vittima e dopo averci girato attorno per assicurarsi che la macchina fosse proprio quella che cercava, controllando anche il numero di targa, la riga su una fiancata. con l’ausilio di una chiave. Bloccata ed accompagnata in Commissariato, la ex suocera del 30enne scoppia in lacrime e confessa di essere anche l’autrice  delle lettere minatorie giunte all’ex genero. “L’ho fatto perché ha lasciato mia figlia”, avrebbe detto la donna agli agenti. Inevitabile, per la ex suocera, la denuncia per stalking, minacce e danneggiamenti.

ULTIME NEWS