Pubblicato il

Palmetta, commercianti infuriati

Palmetta, commercianti infuriati

Giallo sull’ordinanza che autorizza la rimozione dei veicoli per consentire i lavori sulla tensostruttura. Gli operatori si rivolgono al Sindaco che sospende tutto in attesa di chiarimenti

CIVITAVECCHIA – Un’ordinanza che non è piaciuta, quella affissa questa mattina a piazza Regina Margherita, con uno ‘‘scaricabarile’’ tra Polizia Municipale e Pincio che ha mandato su tutte le furie gli operatori del mercato che si sono subito recati al Comune, per chiarire la vicenda direttamente con il sindaco Gianni Moscherini. Nel cartello si disponeva la zona rimozione nel lato di fronte al cinema Royal, a partire da domani pomeriggio e per dieci giorni; questo per consentire la rimozione della tettoia annessa alla tensostruttura. Lo aveva annunciato a dicembre l’assessore all’Urbanistica Mauro Nunzi, sottolineando anche il prossimo avvio dei lavori di riqualificazione della piazza, con la ripavimentazione, in basalto, per lasciare lì i commercianti, di mattina, e riconsegnare alla città la piazza nel pomeriggio. O almeno questa è l’idea. «Perché ancora tutto è incerto – hanno tuonato ieri i commercianti – oggi ci troviamo un’ordinanza di zona rimozione ma nPalmetta, commercianti infuriation sappiamo che fine faremo». Di questa ordinanza, a quanto pare, il Sindaco non ne era a conoscenza. E questo, anche di fronte al vice comandante dei Vigili Urbani presente al Pincio all’incontro improvvisato, ha scatenato una serie di polemiche, con un susseguirsi di telefonate convulse. «Chi vi ha incaricato di procedere con questi lavori? – ha chiesto il primo cittadino alla ditta incaricata. E ancora: «Sospendete tutto finché non chiariremo». «Il problema – hanno infatti sottolineato i mercatali – non prevede un piano alternativo per chi rimarrà senza copertura. Come si può pensare di procedere allo smontaggio senza prevedere un progetto diverso per chi rimarrà lì, costretto a lavorare esposto al freddo e alle intemperie?». Da qui la decisione del sindaco Moscherini di sospedere l’ordinanza e di studiare, insieme proprio ai commercianti, un progetto alternativo. «La fase transitoria – hanno aggiunto gli operatori – potrebbe essere quella di essere ospitati sulla trincea, ma occorrerà valutare insieme questa possibilità». Intanto la Polizia Muncipale ha invitato tutti gli operatori della Palmetta a presentarsi, domani mattina, con licenza alla mano: verranno effettuati, su richiesta anche dello stesso Sindaco, dei controlli sulle metrature dei banchi e il rispetto delle postazioni. Insomma, tutti negli stalli. Ma rimane comunque il problema del futuro degli operatori, una volta riqualificata piazza Regina Margherita. «Attendiamo ancora di vedere il famoso progetto – hanno aggiunto i commercianti – certo non ci sposteremo da qui prima di averlo visto. Il Sindaco, comunque, ci ha assicurato che la destinazione definitiva non sarà quella di piazza del Conservatorio».     

ULTIME NEWS