Pubblicato il

Amministrative, l'Udc corre da sola

CIVITAVECCHIA – Alle amministrative che si terranno nella prossima primavera  a Civitavecchia, l’Udc correrà da sola. La decisione  è stata presa al termine di una riunione con il partito di Civitavecchia, la segreteria provinciale e il gruppo consiliare regionale.
Apertura al Terzo Polo quindi, mentre si registra un intervento di Pietro Sbardella: «Leggo con un pò di stupore le affermazioni di alcuni esponenti della Pdl, spero di isolate, che invocano per il caso Civitavecchia la ‘‘lex talionis’’, in uso nell’antichità per punire in ultima istanza i delitti più efferati. Sinceramente mi sembrano dichiarazioni un po’ esagerate, soprattutto da parte di esponenti del Pdl». Il consigliere regionale dell’Udc afferma che «chi conosce il territorio, sa bene che la legislatura che si avvia a conclusione a Civitavecchia è stata travagliata – dichiara Sbardella – abbiamo assistito a qualche cambio di casacca, l’Udc ha subito un ridimensionamento non comprensibile da parte di alleati tanto affidabili, i rapporti in Consiglio comunale sono stati sempre molto tesi, e solo il senso di responsabilità del nostro partito ha consentito che il rapporto non degenerasse in gesti di rottura clamorosi. Ovviamente anche il Pdl – prosegue –  conosce questa storia e ha vissuto localmente un travaglio, che non raramente ha comportato prese di posizioni contrapposte anche da parte di autorevoli dirigenti nazionali. Ma questa è storia. A tutti i livelli i matrimoni si fanno in due, a Civitavecchia mi sembra che abbiamo assistito ad una separazione consensuale. Non disperderei per questo – conclude –  il patrimonio di altre esperienze positive».

ULTIME NEWS