Pubblicato il

Emergenza prolungata per le prossime 24 ore

Emergenza prolungata per le prossime 24 ore

Problemi a causa del ritardo nella fornitura del sale. I disagi maggiori su via Terme di Traiano, all'ingresso dell'autostrada A12. Firmata l'ordinanza: dalle 20 di questa sera alle 12 di domani obbligo di circolare con gomme termiche e catene a bordo

CIVITAVECCHIA – L’ondata eccezionale di gelo ha messo in ginocchio anche Civitavecchia, impreparata ad affrontare una simile emergenza. Rimasti isolati quartieri come Borgata Aurelia, San Liborio e Santa Lucia, problemi al Casaletto Rosso e in via Terme di Traiano alta a causa soprattutto del ghiaccio. E l’emergenza  neve e ghiaccio rimarrà attiva almeno fino a domani, domenica 5 febbraio. La situazione è sotto costante controllo da parte della Protezione Civile, che ha attivato il Centro Operativo Intercomunale. Al momento, la straordinarietà dell’evento meteorologico sta causando disagi principalmente alla viabilità. Lastre di ghiaccio sono presenti sia sulle strade che sui marciapiedi. Auto in difficoltà e pedoni che più volte sono caduti a terra. L’appello da parte della Polizia Municipale e dei responsabili della Protezione Civile Andrea Pierfederici e Valentino Arillo è quello di uscire di soltanto in caso di necessità. “Abbiamo avuto problemi con il rifornimento del sale – hanno spiegato – con i camion rimasti bloccati a Magliana Sabina. Quello che avevamo a disposizione lo abbiamo utilizzato per liberare da ghiaccio e neve le strade che portano all’Ospedale San Paolo. I punti più critici sono l’uscita A12 Civitavecchia Nord dell’autostrada, con il traffico bloccato tra via Don Milani e via Nuova di San Liborio. Qualche disagio sull’Aurelia, sia in direzione nord verso Tarquinia che sud, verso Santa Marinella”. Quattro mezzi spargisale sono stati impegnati per tutta la mattinata soprattutto nelle zone più colpite. La Polizia Locale è impegnata sulle strade per monitorare le situazioni più critiche ed intervenire. Gli uffici comunali restano chiusi, tranne quelli strettamente legati all’emergenza, così come le scuole. La direzione del Centro Commerciale La Scaglia ha inoltre comunicato di non aver aperto l’attività, a causa della completa inagibilità dei parcheggi e del sistema viario connesso.Il bollettino meteo conferma per le prossime ore emergenza ghiaccio su tutto il Lazio e neve fino a quota 0 metri sul livello del mare.

Intanto è stata firmata dal Vice Sindaco Enrico Zappacosta l’ordinanza con la quale si impone l’obbligo di circolazione stradale solo con pneumatici termici invernali o con catene a bordo dalle ore 20 di oggi, sabato 4 febbraio, alle ore 12 di domani, domenica 5 febbraio. L’ordinanza sarà in vigore su tutto il territorio comunale.
Si rammenta tuttavia che analogo provvedimento è in vigore già dalla scorsa mezzanotte lungo tutte le arterie di competenza provinciale.
“Come già spiegato anche dalla parte tecnica, il disagio è dovuto ad una ondata di maltempo eccezionale. Rispetto al resto della Provincia di Roma, abbiamo voluto comunque ridurre al minimo gli orari di vigore dell’ordinanza. Ma è importante che i cittadini si muovano solo in condizioni di estrema sicurezza e che non si intralcino i mezzi di soccorso e per il ripristino della viabilità impegnati sulle strade”.

 

ULTIME NEWS