Pubblicato il

Freddo e gelo: ancora gran lavoro in collina

Freddo e gelo: ancora gran lavoro  in collina

I sindaci Battilocchio e Landi hanno firmato l'ordinanza: scuole chiuse anche domani. A Tarquinia allarme agricoltura

Tutti i comuni del comprensorio nella morsa del freddo e del ghiaccio ed è ancora allerta. I disagi maggiori si registrano ancora una volta nei paesi collinari di Allumiere e Tolfa dove i sindaci Battilocchio e Landi lavorano senza isosta per far fronte alle numerose emergenze: le strade ghiacciate continuano a mettere in difficoltà i collinari e le temperature sotto zero non aiutano. Ancora scuole chiuse, oltre che nella giornata odierna, anche domani sia a Tolfa che Allumiere. A Tolfa, grazie ad un lavoro congiunto tra l’amministrazione comunale, l’Università agraria, la Protezione Civile e il lavoro di imprese locali che hanno messo a disposizione mezzi e attrezzature, l’emergenza neve è stata superata in sole 48 ore. Lo sforzo maggiore è stato profuso dal gruppo dei volontari della Protezione Civile (formato da persone esperte e giovani) che, coordinati dal presidente Antonio Filabozzi, si sono prodigati ininterrottamente per due giorni nel rimuovere la neve dalle strade e vie del paese per permettere ai cittadini di potersi muovere sia a piedi che con le automobili. Un lavoro che ha visto liberarsi in breve tempo sia gli assi viari principali che le vie e i viottoli che si snodano nel centro storico e che ha raggiunto anche gli snodi principali delle strade rurali che irraggiano tutto il territorio della cittadina collinare.  In tutto il paese si è vista la presenza di molti volontari che hanno dapprima studiato le modalità di intervento caso per caso per poi procedere all’attività di sgombero della neve stessa. Tutto il  centro storico è stato liberato dalla neve attraverso l’utilizzo di mezzi di piccola dimensione e della manodopera dei volontari che hanno dapprima assicurato passaggi pedonali al fine di evitare cadute soprattutto per le persone più anziane per poi permettere il successivo passaggio delle automobili. Sicuramente l’intervento nel centro storico dalla Rocca fino ai Cappuccini fatto di vicoli, scalinate e piccole piazzette per le sue particolari caratteristiche ha richiesto maggiore tempo ed un lavoro minuzioso, mentre si è proceduto con maggiore celerità ed utilizzo di mezzi più grandi nelle parti nuove del paese. La viabilità è stata quindi ripristinata in tempi brevi e i cittadini hanno potuto godersi lo straordinario paesaggio e i nuovi scenari creati dalle abbondanti nevicate senza subire grosse limitazioni. Importanti sono stati anche gli interventi effettuati sempre dalla Protezione civile che hanno permesso il recupero di autovetture andate fuori strada, la rimozione di piante abbattute, l’eliminazioni di pericoli derivanti da carichi di neve troppo consistente sui tetti e anche singoli interventi a persone impossibilitate a raggiungere luoghi di lavoro. Il sindaco Landi, che ha fatto parte della task force per l’intero periodo dell’emergenza e che insieme a tutti gli operatori coinvolti aveva predisposto il piano operativo, ha elogiato tutti (Protezione Civile, Università agraria, Vigili Urbani e operatori della Cooperativa sociale), per il grande lavoro svolto e la capacità organizzativa a far fronte ad un evento calamitoso di così grande entità che a Tolfa non si verificava da anni ed invitato comunque tutti i cittadini a muoversi con cautela per evitare cadute ed incidenti nei prossimi giorni causa la formazione di strati di ghiaccio. Liberata la viabilità continuano i lavori dei volontari della protezione Civile per evitare il più possibile i disagi. Per la giornata odierna, i comuni si sono allineati all’ordinanza della prefettura sulla “chiusura di tutti gli uffici pubblici. Il comune di Fiumicino ha annunciato lo stop al trasporto scolastico. Scuole chiuse da Maccarese-Fregene e tutta l’area nord. Per quanto riguarda Fiumicino, Focene, Isola Sacra e Parco Leonardo, l’amministrazione comunale  per andare incontro alle esigenze dei genitori ha invece garantito l’apertura e la funzionalità delle scuole materne comunali. Ogni dirigente scolastico ha comunque deciso autonomamente se aprire la scuola, nonostante l’ordinanza, per attenuare il disagio alle famiglie.  Gli uffici dell’amministrazione comunale di Fiumicino sono rimasti aperti, seppure con qualche difficoltà operativa. A Santa Marinella chiusura delle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado e di tutti gli uffici pubblici. Garantiti i servizi di emergenza tra cui, Polizia locale, farmacia comunale, Ufficio tecnico e Ufficio servizi sociali. Scuole chiuse oggi anche a Tarquinia. Nella città etrusca adesso si teme fortemente per l’agricoltura. Igenti idanni già registrati.

ULTIME NEWS