Pubblicato il

Fioraio, la Cassazione: "Ricorso inammissibile"

Fioraio, la Cassazione: "Ricorso inammissibile"

Presunta pedofilia. Formato il cosiddetto "giudicato cautelare". Soddisfatto l'avvocato difensore Fabrizio Lungarini

CIVITAVECCHIA – Si è svolta questa mattina l’udienza in Cassazione per decidere definitivamente della libertà del fioraio civitavecchiese G.M. accusato di presunta pedofilia. “Perfino il Procuratore Generale nella sua requisitoria ha chiesto la dichiarazione di inammissibilità del ricorso presentato dalla Procura di Civitavecchia – ha spiegato soddisfatto l’avvocato difensore dell’uomo, Fabrizio Lungarini – il responso definitivo della Suprema Corte di Cassazione, atteso per questa sera, formerà il cosiddetto Giudicato Cautelare sulla vicenda ed è quindi precisa intenzione della famiglia del mio assistito far conoscere all’opinione pubblica che tutte le risultanze investigative sono state smentite dai fatti e dalle decisioni della magistratura fino al massimo grado di giudizio. In questo caso la presunzione di innocenza ha ricevuto un avallo giurisdizionale che non ammette repliche. L’indagato è perfettamente innocente e il procedimento andrà archiviato al più presto, restituendo dignità ed onorabilità ad una persona onesta”.

ULTIME NEWS