Pubblicato il

I trattori dell’Agraria al lavoro senza sosta

Allumiere, i mezzi consentono di rendere percorribili le strade e di raggiungere il bestiame. Il presidente Pasquini elogia i dipendenti e annuncia anche un accordo per l’acquisto della legna

Allumiere, i mezzi consentono di rendere percorribili le strade e di raggiungere il bestiame. Il presidente Pasquini elogia i dipendenti e annuncia anche un accordo per l’acquisto della legna

ALLUMIERE – Continua inarrestabile l’intensa attività dell’Università Agraria di Allumiere. Due trattori, infatti, garantiscono l’intervento a fianco della Protezione civile e il presidente Pasquini si complimenta con i suoi ragazzi. «Le intense nevicate dei giorni scorsi – spiega il presidente Pasquini –  stanno mettendo alla prova gli allevamenti bovini maremmani allo stato brado dell’intera collettività e quindi è stato ed è fondamentale l’intervento dei due trattori con lama e pala del nostro Ente con i quali abbiamo reso percorribili le vie che conducono ai pascoli. Venerdì e sabato abbiamo effettuato cinque soccorsi ad utenti che avevano problemi col proprio mezzo. Ringrazio pubblicamente tutti i nostri dipendenti per aver garantito anche in questi giorni gli alimenti e l’acqua al bestiame dell’Ente agrario, nonché per aver collaborato con il Comune, la Protezione civile ed i volontari in una situazione per noi nuova, un ringraziamento speciale vorrei rivolgerlo a Vincenzo De Angelis, il nostro dipendente alla guida di uno dei trattori ed al volontario Francesco De Angelis della Protezione Civile, che in maniera gratuita in questi giorni ha guidato l’altro mezzo per rimuovere la neve». Sempre Antonio Pasquini ha poi firmato un accordo strategico con la ditta boschiva Mario Fiorini a favore della collettività per legna ad uso civico ad €. 5,00/ql. compresa I.V.A. presso la località Cesi della Vaccareccia. «E’ un impegno elettorale che avevamo assunto sette mesi fa in funzione del taglio di Monte Janne e Freddara – ha spiegato il presidente dell’Agraria allumierasca – ma considerato il ritardo delle autorizzazioni (Provinciali e Regionali), abbiamo intrapreso questa nuova iniziativa al fine di garantire ulteriore legna ai nostri concittadini che a causa delle temperature polari di questi giorni si sono trovati a dover incrementare l’utilizzo della stessa (è solito acquistare uso civico un anno ed utilizzarlo secco l’anno successivo). Un prezzo che và in maniera contraria rispetto all’economia nazionale dove tutto aumenta, invece qui ad Allumiere l’uso civico riduce il suo costo (lo scorso anno €. 6,50/ql.). Questo a dimostrare ancora una volta il buon lavoro che sta portando avanti l’Università Agraria di Allumiere, che, in un momento di crisi economica ed occupazionale come quella che stiamo vivendo oggi, è al lavoro per dare risposte concrete ai nostri cittadini». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS