Pubblicato il

"Città senza infrastrutture, la Mercedes va via"

CIVITAVECCHIA – «In Germania c’è chi prende decisioni che riguardano la nostra città e i nostri lavoratori senza che sindaco o ex tali si preoccupano realmente del bene della città». Lo dichiara in una nota Futuro e libertà, intervenendo sulla chiusura della sede Mercede Benz di Civitavecchia e bacchettando la politica. «Così accade che Civitavecchia assurge agli onori del maggior quotidiano nazionale. Il Corriere della Sera – si legge in una nota – perché la Mercede Benz sta prendendo decisioni drastiche. E non certo per fatti positivi ma per mancanza di infrastrutture e quindi di immobilismo politico ed economico imputabile non solo alla Regione e allo Stato ma, anche e soprattutto, alle amministrazioni presenti e passate che tutto hanno fatto fuorché il bene della città». Fli riporta alcuni passaggi del Corriere della Sera: «Civitavecchia era un’area strategica – riferisce un portavoce della Mercedes Benz Italia – ma la mancata realizzazione delle infrastrutture (Civitavecchia-Orte in particolare) non ne ha consentito lo sviluppo sperato». «Parole che non lasciano particolari speranze – conclude Fli – ovviamente una amministrazione debole o ancora più disinteressata, nulla può contro la decisione eventuale di un colosso come Mercedes».

ULTIME NEWS