Pubblicato il

Amministrative, il Pdl ci sarà

Amministrative, il Pdl ci sarà

L'ex premier Berlusconi rilancia il partito. Rimane il nodo da sciogliere di "Città Nuove"

CIVITAVECCHIA – C’è fermento nelle larghe intese in vista delle amministrative. Larghe intese che recuperano il Pdl, dopo le voci che lo volevano fuori dalle prossime elezioni di primavera con il proprio simbolo, per lasciare spazio invece alle liste civiche. La cena di ieri sera voluta da Silvio Berlusconi con i dirigenti nazionali e gli amministratori del suo partito rilancia infatti il partito. Il Pdl sarà presente in ogni città e regione chiamate alle urne. Berlusconi ha aperto alla possibilità di liste civiche, ma specificando che queste saranno solo un supporto al Pdl e che, comunque, si deciderà caso per caso, dove il candidato della lista civica è ritenuto forte e con un determinante collegamento con il territorio. Intanto Moscherini si trova ancora alle prese con un nodo importante da sciogliere: quello legato alla Fondazione Città Nuove che sembrano sempre più pronte a giocare un ruolo fondamentale alle prossime elezioni. Sabato sera, infatti, inaugurando una sede della Fondazione a Ladispoli, la governatrice del Lazio, memore delle ultime elezioni regionali, ha posto dei paletti: si spenderà solamente, ha chiarito, lì dove ci saranno candidati certi e non lotte fratricide all’interno del centrodestra. Una situazione sempre più ingarbugliata, quindi, per la grande coalizione. 

ULTIME NEWS