Pubblicato il

«Bucalossi evasa: che fine ha fatto l’indagine?»

SANTA MARINELLA. Intervento degli esponenti della lista civica ‘‘Un’Altra città è possibile’’ Paola Rocchi e Stefano Massera chiedono conto della segnalazione di un cittadino che minacciava denuncia alla Corte dei Conti parlando di una somma che supera i due milioni e mezzo. «E poi le dimissioni di Rodolfo La Rosa che fine hanno fatto?»

SANTA MARINELLA. Intervento degli esponenti della lista civica ‘‘Un’Altra città è possibile’’ Paola Rocchi e Stefano Massera chiedono conto della segnalazione di un cittadino che minacciava denuncia alla Corte dei Conti parlando di una somma che supera i due milioni e mezzo. «E poi le dimissioni di Rodolfo La Rosa che fine hanno fatto?»

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – La lista civica ‘‘Un’Altra Città è Possibile’’ si interroga sul perché a tre settimane dall’ultimo consiglio comunale, dove l’assessore Rodolfo La Rosa rassegnava le dimissioni, ancora non c’è stata nessuna comunicazione ufficiale da parte della giunta Bacheca su questa vicenda. «A conclusione della seduta pubblica del 30 gennaio scorso sul Piano Casa – dicono Paola Rocchi e Stefano Massera – l’assessore La Rosa aveva chiesto la parola e in quel contesto aveva rassegnato pubblicamente le sue dimissioni. Sono passati tanti giorni e su questo fatto ancora non c’è chiarezza». «I consiglieri di minoranza e la città tutta – continuano i due esponenti politici – non sanno che fine hanno fatto tali dimissioni, se sono rientrate e perché, se sono state notificate e con quali conseguenze. Riteniamo tale silenzio come un segnale del modo di procedere superficiale e poco responsabile dell’amministrazione in carica». «A questo proposito – sottolineano Rocchi e Massera – ricordiamo che l’assessore La Rosa aveva, tra l’altro, ricevuto l’incarico di una ricognizione sulla delicata questione della Bucalossi, secondo quanto affermato dalla maggioranza  stessa in consiglio comunale. In una seduta dello scorso novembre, era infatti emerso un presunto mancato pagamento di rate di questo tributo da parte di imprenditori locali in vista e impegnati in politica». «Un cittadino di Santa Marinella – spiegano –  ha, da parte sua, presentato anche una segnalazione circostanziata all’ufficio Urbanistica, ventilando la possibilità di una denuncia alla Corte dei Conti e presentando un conto che supera i due milioni e mezzo di euro. Sarà il caso di sapere a che conclusione sta portando questa vicenda? La Rosa ha concluso la sua indagine? La denuncia di questo cittadino è fondata o meno?» «A proposito di bilancio – dicono ancora Paola Rocchi e Stefano Massera – in un momento così delicato con il sistema Italia in recessione e in un Comune in cui le attività economiche vivono un’evidente crisi, chiediamo chiarezza anche su altre questioni. Innanzi tutto ci sembra necessario sapere se sono state fatte verifiche puntuali anche sui pagamenti di affitti o concessioni su beni comunali, poiché non ci possiamo permettere di certo distrazioni tipo quelle presunte sulla Bucalossi. In secondo luogo chiediamo all’assessore Bianchi se anche quest’anno porterà il bilancio di previsione al prossimo giugno, cioè quando già saranno state fatte metà delle spese, perpetrando il solito metodo fantasioso di valutare le entrate presunte e andandosi a cercare l’ennesimo rimprovero dei revisori contabili. Potremmo dare  noi un consiglio a questa maggioranza – concludono – risparmiateci questo teatrino di false dimissioni  e recuperate i soldi di chi non vuol pagare».

ULTIME NEWS