Pubblicato il

Fronti: «Si facciano i nomi di chi evade la Bucalossi»

SANTA MARINELLA. Il noto imprenditore bacchetta Paola Rocchi e Stefano Massera

SANTA MARINELLA. Il noto imprenditore bacchetta Paola Rocchi e Stefano Massera

SANTA MARINELLA – Era inevitabile che le esternazioni avanzate dai due consiglieri della Lista Civica ‘‘Un’Altra Città è Possibile’’, Paola Rocchi e Stefano Massera, generassero polemiche a non finire. In una intervista rilasciata, i due politici, affermavano che: «In una seduta pubblica dello scorso novembre è emerso un presunto mancato pagamento di rate della Bucalossi da parte di imprenditori locali in vista e impegnati in politica». «Un cittadino di Santa Marinella – sottolineavano Rocchi e Masssera – ha presentato una segnalazione circostanziata all’ufficio urbanistica, ventilando la possibilità di una denuncia alla Corte dei Conti e presentando un conto che supera i due milioni e mezzo di euro». Parole che hanno messo in subbuglio il mondo imprenditoriale cittadino ed in particolare uno dei costruttori più impegnati dal punto di vista politico, nonché nello sport, che si è sentito chiamato in causa. «In riferimento a quell’articolo – dice Ivano Fronti costruttore e presidente della società di calcio del Santa Marinella – sono personalmente rammaricato di come, dei consiglieri comunali, rilasciano delle dichiarazioni accusando degli imprenditori locali in vista e impegnati in politica per il mancato pagamento della Bucalossi». «La signora Rocchi e il signor Massera – continua Fronti – farebbero meglio, se hanno notizie certe, a comunicare i nominativi di coloro che evadono la Bucalossi, per non fare di tutta un’erba un fascio, inserendo nel calderone anche società serie che hanno sempre pagato questo tributo». «Considerando che in campo immobiliare a Santa Marinella ci sono anche imprenditori non locali – conclude il costruttore – le dichiarazioni fatte dai due esponenti politici sembrano solo un attacco rivolto alle imprese edili del posto. In questo momento di crisi, non mi sembra corretto prendersela con gli imprenditori onesti che hanno sempre onorato i propri impegni anche con grandi difficoltà. Certo la cosa è incomprensibile per chi, come loro, ha uno stipendio fisso mensile». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS