Pubblicato il

"Licenze Ncc, delibera vuota di contenuti"

CIVITAVECCHIA – «Come sempre un’altra delibera vuota di contenuti». È in quest’ottica che la Filt Cgil valuta l’atto di indirizzo attraverso il quale il la giunta guidata dal sindaco Moscherini ha annunciato il via libera per la concessione di 25 nuove licenze Ncc.
«Ci sono voluti cinque anni al termine dei quali è stato prodotto un pastrocchio che – hanno spiegato dal sindacato – non aiuta né la mobilità su questo territorio né quanti in questa città offrono i propri servizi nel settore».
È Enrico Seri, a nome del sindacato, a ricordare come cinque anni fa la Filt Cgil chiese al sindaco e alla sua giunta di allora, in funzione proprio della grande attività crocieristica, di aprire al servizio pubblico e privato con l’emanazione di nuove licenze taxi e Ncc «insieme – ha aggiunto – ad un piano strategico della mobilità. Su questo argomento sono stati scritti fiumi di parole, sono stati fatti incontri, proclamati due scioperi, sono cadute le teste di due assessori forse troppo preoccupati a risolvere il problema, senza che si concludesse nulla». Secondo la Filt Cgil, infatti,  oggi ci si trova di fronte «alla decisione – ha aggiunto – di dare seguito ad un atto di indirizzo vetusto senza aver minimamente valutato l’organizzazione di questa attività. Se il Sindaco – ha concluso Enrico Seri – con questo suo modo di agire pensa di fare un dispetto a questa organizzazione sindacale, continua a sbagliare. Il dispetto il primo cittadino continua a farlo a questa città nella convinzione di aver agito per il suo bene».

ULTIME NEWS