Pubblicato il

Arrestato un ispettore della Asl

Arrestato un ispettore della Asl

Blitz della Polizia di Frontiera. Sequestrati documenti e computer negli uffici di via Terme di Traiano

CIVITAVECCHIA – Un blitz in piena regola con gli uomini della Polizia di Frontiera che ieri mattina hanno arrestato un ispettore della Asl, Franco Battilocchio, sospettato di aver preso delle mazzette. L’uomo infatti è uno degli addetti al controllo della sicurezza nei cantieri. Proprio in occasione di alcune verifiche ed ispezioni avrebbe ‘‘approfittato’’ del proprio ruolo. A denunciare il fatto un imprenditore locale che si sarebbe rivolto agli agenti coordinati dal vicequestore aggiunto Paolo Malorni e del sostituto commissario Archimede Pucci che subito hanno avviato delle capillari indagini per riuscire a chiarire il quadro della vicenda. Controlli, pedinamenti, verifiche e riscontri hanno portato, questa mattina, all’arresto dell’uomo, colto in flagranza di reato. Per lui sono scattate immediate le manette, ma le indagini coordinate dal sostituto procuratore Edmondo De Gregorio  non sono concluse. A quanto pare, infatti, ci sarebbero anche alcune persone iscritte nel registro degli indagati. Gli uomini della Polizia di Frontiera, infatti, stanno verificando eventuali responsabilità e coinvolgimenti di altre persone per capire se Battilocchio abbia agito o meno da solo. Intanto nella tarda mattinata sono scattate delle perquisizioni all’interno degli uffici della Asl di via Terme di Traiano: gli agenti si sono introdotti all’interno della struttura, e in particolare nell’ufficio di Battilocchio, dove hanno prelevato una copiosa documentazione e sequestrato alcuni computer per verificarne il contenuto ed acquisire informazioni che potrebbero risultare preziose ai fini delle indagini. «Attendo di capire cosa sia accaduto e come siano andate le cose – ha spiegato il manager della Asl RmF Salvatore Squarcione – poi valuteremo come comportarci e quali modalità adottare per avviare una indagine interna». Sicuramente seguiranno a giorni delle misure disciplinari nei confrotni dell’ispettore della azienda sanitaria, in attesa comunque dei provvedimenti del giudice. E sembra proprio che il caso di Battilocchio potrtebbe sbarcare anche alla trasmissione televisiva ‘‘Le Iene’’ alla quale si sarebbe rivolta la presunta vittima.

ULTIME NEWS