Pubblicato il

Trasporti, proclamato per domani uno sciopero di 4 ore

Trasporti, proclamato per domani uno sciopero di 4 ore

Ancora disagi per i pendolari domani a causa dello sciopero generale di 4 ore del trasporto pubblico. A fermarsi saranno tram, bus, metro, treni e autisti di tir. Partenze ritardate per navi e traghetti. Settore escluso dalla mobilitazione nazionale, quello aereo.

A proclamare lo sciopero sono stati i sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti che già da oggi sono in un presidio davanti al ministero dei Trasporti. Motivo della protesta: denunciare “la grave condizione” dei trasporti nel Paese “aggravata dalle decisioni del governo”. Ad essere interessati dalla mobilitazione nazionale saranno la circolazione dei treni dalle 14 alle 18 anche se disagi quali ritardi e cancellazioni potrebbero verificarsi anche nelle fasce orarie immediatamente precedenti o successive all’orario di agitazione. I convogli in transito al momento dell’inizio dello sciopero, spiega Trenitalia, raggiungeranno la destinazione se questa si trova a meno di un’ora di percorrenza, altrimenti potranno dirottare il proprio arrivo in una qualsiasi stazione della tratta.
 Per i “lavoratori-pendolari” che domani dovranno recarsi a Roma, bus, metre e tram si fermeranno dalle 8.30 alle 12.30

ULTIME NEWS