Pubblicato il

Mense, i chiarimenti di Sebastiani

CIVITAVECCHIA – Come il buon maestro dai tempi ormai andati, il delegato alla Pubblica istruzione Vittorio Sebastiani, righello alla mano, bacchetta il membro del Partito socialista italiano civitavecchiese, Rosaria Lombardo per ‘‘punirla’’.  ‘‘Punizione’’ causata dalle esternazioni sul servizio di mensa scolastica cittadina che chiedeva il ritorno ai buoni pasto e l’indizione di una nuova gara per l’appalto della mensa. Due richieste impensabili per il delegato Sebastiani sostanzialmente per due motivi: il contratto «con l’attuale ditta scade a giugno 2013» e «nell’era elettronica il prossimo bando di gara dovrà prevedere l’introduzione del budge (carta prepagata)». Ma nonostante ciò, Sebastiani ricorda al rappresentante del Psi che «gli uffici della Pubblica istruzione sono comunque aperti e disponibili ad accogliere proposte che vadano nel senso del miglioramento del servizio».

ULTIME NEWS