Pubblicato il

«Amministrative, il Pdl corre da solo»

ALLUMIERE. Lo annuncia Giovanni Sgamma. Nessun risultato dagli incontri con il Movimento Fontanatonna e gli altri partiti

ALLUMIERE. Lo annuncia Giovanni Sgamma. Nessun risultato dagli incontri con il Movimento Fontanatonna e gli altri partiti

ALLUMIERE – «Visto che le trattative condotte fino ad oggi non hanno portato a risultati concreti è sempre più probabile che il Pdl andrà da solo alle prossime elezioni comunali». Questo l’annuncio del portavoce del gruppo politico collinare Giovanni Sgamma.
«Non hanno infatti finora dato esito le riunioni tenute sia con il Movimento Fontanatonna nè con i tanti partiti politici che non si riconoscono nella gestione dell’attule amministrazione comunale – prosegue ancora Sgamma – se da un lato esiste un comune denomitnatore costituito dalla pessima opinione rispetto all’operato del sindaco Augusto Battilocchio e non appaiono poi così distanti le posizioni rispetto ad alcuni punti programmatici imprescindibili per la rinascita e lo sviluppo ecosostenibile di Allumiere, sulle strategie che dovrebbero portare ad un serio rinnovamento della politica non si sono trovati elementi di condivisione tali da consentire la creazione di un percorso politico ed amministrativo comune». Alla luce di queste difficoltà che Sgamma ha messo in evidenza martedì sera, il gruppo del Pdl si è incontrato e a quanto pare avrebbero deciso di correre da soli. «Rivendichiamo la bontà dell’opposizione posta in essere in questi anni – prosegue ancora Sgamma a nome di tutto il gruppo Pdl – durante i quali è stato operato un controllo serio e coscienzioso degli atti amministrativi che in più di una occasione ha impedito alla giunta Battilocchio di realizzare scelte poco ortodosse. Vogliamo riportare all’attenzione dei cittadini la nostra antura moderata e liberale, confrontandoci con tutti su un percorso comune che spedisca a casa chi non è stato capace di dare risposte concrete ad una crisi che sta attanagliando sempre più fortemente la nostra cittadina e soprattutto i nostri giovani. Il tempo degli accordi sta scadendo ed è chiaro che il nostro partito, in assenza di altri segnali, riprenderà il suo cammino ricollocandosi in quello che è il suo ruolo naturale, tenendo alti i propri valori e soprattutto pretendendo la giusta attenzione ed il rispetto che merita».
Rom. Mos.

ULTIME NEWS