Pubblicato il

Pirgo, dopo Vitali e Piendibene intervengono i commercianti

Non è la prima volta che il capogruppo Pd Marco Piendibene punta il dito contro la movida notturna e le attività musicali estive dei locali del Pirgo “scaricando sugli stessi la responsabilità di alcuni episodi di vandalismo”. A ricordarlo è il presidente dell’associazione commercianti del Pirgo, Mario Benedetti: “È evidente che chi vuole un lungomare deserto anche a luglio e agosto, senza musica né attività di qualsiasi genere, non vuole bene alla città. Entrando nel merito della discussione – prosegue Benedetti – il nuovo progetto di riqualificazione del Pirgo, presentato e voluto con forza dal Sindaco, prevede il raddoppio del lungomare, il ripascimento della costa con sabbia e spiaggia fruibile dai cittadini da Punta del Pecoraro fino a Piazzale degli Eventi, le protezioni a mare per difendere la sabbia, come in passato non è stato fatto. Un progetto – prosegue Benedetti – ambizioso e di ampio respiro che sarà realizzato nei prossimi cinque anni di amministrazione Moscherini, che ridarà lustro e decoro, riportando agli antichi splendori un lungomare deturpato dall’incompetenza di chi lo ha preceduto”. Uno “schiaffo” dunque al capogruppo Pd e un elogio invece al capogruppo Pdl Dimitri Vitali che “ha fatto bene a mettere il tema sul tavolo degli argomenti elettorali. Una vicenda, quella risalente all’amministrazione Tidei, dai contorni ancora da chiarire”. E si chiede: “Innanzitutto, perché è stato demolito il manufatto originale? Non si poteva ristrutturare? Perché il Sindaco dell’epoca ha scritto a chiare lettere che la ricostruzione era impossibile e andava distrutto, edificando al suo posto una colata di cemento? Fra l’altro, le modalità con le quali è stata realizzata quella bruttura, un vero e proprio ecomostro in mezzo al mare che si è
sgretolato dopo poco la sua inaugurazione a causa della scarsa qualità dei materiali, hanno di fatto causato il degrado in cui versa attualmente. Un edificio inagibile, privo di vie di fuga in cui è impossibile realizzare alcuna iniziativa pubblica, in poco tempo diventa facile preda dell’abbandono e del degrado. Se fosse stata una vera e propria infrastruttura in cui poter organizzare concerti o eventi estivi, la sua sorte sarebbe stata ben diversa”. Tutti argomenti che saranno messi in luce durante l’incontro, fissato per domani alle 16, tra i commercianti del Pirgo e l’attuale sindaco di Civitavecchia, Gianni Moscherini”.

ULTIME NEWS