Pubblicato il

Tagli: nel comprensorio oltre 40 politici in meno

Tagli: nel comprensorio oltre 40 politici in meno

AMMINISTRATIVE. Stringono i tempi per la compilazione delle liste. Comuni alle prese con la riduzione del numero di consiglieri e assessori. Tarquinia, Cerveteri e Ladispoli passano da 20 a 16 consiglieri. Fissato per il 3 aprile il termine ultimo per la presentazione delle candidature

Stringono i tempi per la compilazione delle liste in vista delle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio. I termini per la presentazione delle liste e delle candidature sono previsti per lunedì 2 e martedì 3 aprile e nel comprensorio sono ancora tanti i tasselli da compilare. Partiti e movimenti politici in tutto il comprensorio sono infatti alle prese con i conteggi alla luce dei tagli ai costi della politica voluti dal Governo. Gli sforbiciamenti sul numero dei consiglieri e assessori comunali cambiano inevitabilmente gli assetti anche all’interno delle coalizioni politiche in vista della conquista della poltrona da consigliere o assessore. I tagli colpiscono soprattutto i comuni più piccoli e nel comprensorio si tratta di Allumiere (popolazione legale pari a 4187 persone) e Montalto, in cui consigli comunali e giunte si ritrovano ridotte all’osso per effetto non solo della Legge finanziaria 2010 ma anche dell’articolo 16 della manovra bis di Ferragosto, varata da Tremonti. A Montalto di Castro, che si colloca nella fascia piccola, con popolazione superiore a 3 mila abitanti e inferiore a 10mila, la giunta non sarà più composta da 6 assessori, ma si passa a 4; i posti in consiglio comunale scendono invece da 16 a 10. Tagli sono previsti comunque per i comuni sopra i 10 mila abitanti, come Tarquinia, Cerveteri e Ladispoli che devono fare i conti con le regole previste dalla legge Finanziaria 2010 (come modificata dalla legge n 42/2010) che prevede di eliminare: in consiglio, un posto ogni cinque; e in giunta, un posto ogni quattro. Nella città etrusca si passa quindi da 7 a 5 assessori, mentre i consiglieri passano da 20 a 16 più il sindaco. Nel comprensorio vanno alle urne anche i comuni di Cerveteri (26772), dove il numero di consiglieri, come per Tarquinia, passa da 20 a 16 più il sindaco, mentre il numero degli assessori va da 7 a 5; stessi numeri anche per Ladispoli (29968). Diverso il caso di Civitavecchia che con una popolazione legale di 50.032, passa da 30 a 24 consiglieri più il sindaco e da 10 a 7 assessori. A conti fatti i tagli alla politica nel comprensorio parlano di 33 consiglieri in meno (conteggiando anche Civitavecchia) e 14 assessori in meno: in tutto oltre 40. Conteggiati gli scranni, non resta che attendere la compilazione completa di tutte le liste. Intanto si sa che, per i comuni che superano i 15mila abitanti, e che al primo turno non raggiungono il quorum, è previsto l’eventuale turno di ballottaggio che potrebbe tenersi il 20 e 21 maggio.

 

ULTIME NEWS