Pubblicato il

Pace fatta tra Udc e Moscherini

CIVITAVECCHIA – Un passo indietro, con l’obiettivo di percorrere una strada che veda alla base un rogetto politico su cui costruire i prossimi cinque anni di governo. E’ in quest’ottica che si può leggere il riavvicinamento dell’Udc al sindaco Moscherini.
Tra i due, ormai, la pace sembra essere fatta,
L’incontro di questa mattina tra i vertici locali del partito e il Sindaco è stato giudicato positivo da entrambe le parti.
E così, nonostante i tentativi dell’Udc, nei mesi passati, di creare una coalizione nuova e moderata, e dopo la lettera dei giorni scorsi con la quale il sindaco Moscherini definiva il partito come importante all’interno delle larghe intese, l’Udc ha praticamente deciso di sostenere il primo cittadino e la grande coalizione alle prossime elezioni.
La strada è quella di rimanere all’interno delle larghe intese anche perché, come spiegato da presidente Messina, «a livello nazionale è un discorso, ma sul locale – ha aggiunto – vanno valutate le proposte in campo. E al momento non mi sembra ci siano grosse alternative».
Questa mattina la riunione al Pincio.
«Un incontro molto positivo – ha spiegato il sindaco Moscherini – abbiamo valutato insieme il discorso di proseguire la strada delle larghe intese e li ho invitati martedì sera alla riunione di tutte le liste che sosterranno la mia candidatura». Udc e Sindaco hanno affrontato i problemi che si sono registrati nei mesi e negli anni scorsi, parlando dei punti programmatici e del progetto delle “larghe intese 2”.
«Alla luce dell’incontro e prima di martedì – ha aggiunto Messina – incontreremo i quadri regionali e provinciali del partito per discutere di questa ipotesi».

ULTIME NEWS