Pubblicato il

Tragedia a Campo dell'Oro

Tragedia a Campo dell'Oro

Una bambina di un anno e mezzo cade dal balcone. Vana la corsa all'ospedale

CIVITAVECCHIA – Una tragedia che ha lasciato l’intera città senza parole e ha distrutto diverse famiglie, tutte peraltro molto conosciute. Quanto accaduto a Campo dell’Oro, poco prima delle 14, non può non essere considerato un vero e proprio dramma, a cui nessun genitore vuole trovarsi di fronte. Oggi rimangono solo le lacrime e la disperazione. Quelle per la morte della piccola Ginevra Scotto Lavina, la bambina di soli 16 mesi che ha perso la vita a seguito di un terribile volo dalla veranda della casa dei nonni paterni, in via Liguria 9. Proprio loro, come accadeva quasi quotidianamente, erano andati a prendere la piccola a scuola, al vicino asilo nido ‘‘Il mondo di Linus’’. Insieme si sono recati a casa, dove poi i genitori della piccola l’avrebbero ripresa nel pomeriggio, dopo il lavoro.
Il nonno Giuseppe era sulla veranda e aveva in braccio Ginevra. Forse un movimento repentino e brusco, forse una distrazione. Pochi attimi. Qualche secondo. Nel quartiere sono risuonate urla di disperazione. La piccola era caduta giù, volata dal secondo piano, finita nel cortile interno. L’urto, per un corpicino così, è stato terribile. I nonni si sono precipitati di sotto. Con loro anche un vicino di casa che ha sentito le grida disperate. Una corsa in auto fino al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo. Ma per la bambina non c’è stato nulla da fare. Il suo sorriso ed i suoi occhi si sono spenti lasciando nel peggiore dei drammi umani, distrutti dal dolore, mamma Simona e papà Mario, molto conosciuto per essere l’allenatore della squadra under 21 di pallavolo della Cv Volley. Ma anche i nonni materni. La nonna è Letizia Macaluso, presidente dell’associazione ‘‘La marcia degli Angeli’’, conosciutissima in città insieme al marito, il noto medico Giuseppe Dimito. Entrambi i nonni paterni sono stati colti da malore e ricoverati in ospedale, sotto shock.
La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta, affidata al magistrato Paolo Calabria: scontata, come atto dovuto in questi casi, l’iscrizione nel registro degli indagati del nonno della piccola. Le indagini sono affidate alla Polizia, con gli agenti del commissariato di viale della Vittoria diretti dal primo dirigente Giovanni Lucchesi che si sono portati sul posto per ricostruire l’esatta dinamica del terribile incidente.    

ULTIME NEWS