Pubblicato il

Ad Allumiere Fontanatonna punta alla vittoria

Il movimento spera nel ribaltone con la candidatura di Domenico vittori Trasparenza e partecipazione i punti cardine del programma elettorale

Il movimento spera nel ribaltone con la candidatura di Domenico vittori Trasparenza e partecipazione i punti cardine del programma elettorale

di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – «E’ con estremo entusiasmo che noi di Fontanatonna stiamo affrontando questa campagna elettorale che si prospetta foriera di risultati interessanti». E’ così che gli aderenti al movimento Fontanatonna di Allumiere iniziano la loro nota. «Da quanto si percepisce in paese, sembra che le sensazioni suscitate dalla novità del progetto e della convincente candidatura a sindaco di Domenico Vittori, possano andare a ribaltare un pronostico che appena pochi mesi fa era una chimera – spiegano ancora da Fontanatonna – il paese si sta rendendo conto dei danni che la giunta Battilocchio sta lasciando in eredità agli allumieraschi». I ‘‘fontanaroli’’ poi hanno colto l’occasione per evidenziare le criticità dell’attuale amministrazione: «Ogni opera pubblica – scrivono ancora dal Movimento collinare – è incompleta e sta costando il doppio, con enorme aggravio per le tasche dei cittadini. È d’altronde unanimamente positivo il giudizio sull’attivazione della raccolta porta a porta, unico punto di programma con cui non si può che essere d’accordo. Con un ammontare di 7 milioni di euro ricevuti in cambio della nostra salute, i cittadini avrebbero di certo voluto vedere qualcosa di meglio». Da Fontanatonna poi ecco i primi puti programmatici: «Le linee guida del nostro programma sono trasparenza e partecipazione, difesa del patrimonio ambientale, riduzione degli sprechi e gestione lungimirante del bilancio, impostazione della vita politica non più basata sul clientelismo, sinergia con l’amministrazione di Civitavecchia per poter affrontare in modo serio la questione inquinamento derivante dalle centrali, opposizione netta a qualsiasi ipotesi di mega-discarica sui nostri territori, realizzazione della ‘‘Casa dell’Anziano’’ ossia un progetto che supera l’istituzionalizzazione degli anziani. Noi vogliamo provare a dare una risposta al Paese, partendo dal principio che il meglio non sta nella quantità o nella grandezza delle cose da realizzare, ma nel cercare soluzione ai bisogni dei cittadini, partendo dai più piccoli affinché anche i più grandi possano sentirsi parte attiva della comunità». Da Fontanatonna poi l’affondo alle due liste concorrenti: «La lista Battilocchio non può essere considerata di centrosinistra, visto che tra le sue file annovera l’ex candidato a sindaco del centrodestra contro il secondo Cammilletti, colui che appoggia la destra a Tolfa, Moscherini a Civitavecchia. La lista di Roberta Morbidelli invece, con tutto il rispetto, appare una mera scelta di rappresentanza per ottenere un posto in consiglio».

ULTIME NEWS