Pubblicato il

Alfio Meraviglia: «Agricoltura e ambiente al primo posto»

TARQUINIA. Il candidato sindaco del centrodestra illustra i principali punti del programma «La città ha bisogno di seri interventi di rilancio per la crescita»

TARQUINIA. Il candidato sindaco del centrodestra illustra i principali punti del programma «La città ha bisogno di seri interventi di rilancio per la crescita»

TARQUINIA – Prosegue il ‘‘salto’’ che il candidato a sindaco del centrodestra, Alfio Meraviglia, propone per poter dare nuova linfa vitale ad una città come Tarquinia «che – dice – ha bisogno urgente di seri interventi per il rilancio della crescita». «Per fatturato – dice l’aspirante primo cittadino – il settore agricolo rappresenta il comparto principale dell’economia locale; un settore abbandonato, ammaliato da false promesse ma lasciato andare al proprio destino». Così, Meraviglia nell’illustrare il programma dice: «Nessun volo pindarico ma idee e progetti facilmente realizzabili che esulano anni luce dai racconti idilliaci del sindaco uscente. Applicazione minima dell’aliquota comunale dell’ IMU su questi beni necessari ai nostri agricoltori; sostegno al biologico, agli agriturismi e alla filiera agroalimentare; promozione prodotti tipici e pianificazione marketing attorno ad un marchio d’origine Tarquiniese; creazione mercato a Km 0, Centro degustazione/vendita prodotti tipici locali; creazione di un serio sito web centrale sulla pagine del Comune (italiano/inglese); supporto alla Cantina sociale tarquiniese; sostegno alle imprese nell’internazionalizzazione e reperimento fondi per l’agricoltura Pac, Psr; promozione forme di Energia rinnovabile e alternativa finalizzate ad autoconsumo sia da parte di enti pubblici che privati: saranno questi i punti che caratterizzeranno la nostra amministrazione della città». Per quanto riguarda il conservificio, Meraviglia dice: «Sono stati gli stessi agricoltori a presentare progetti interessanti e attuabili; sarà nostro compito proseguire sulla strada da loro tracciata. L’agricoltura non può prescindere da un ambiente sano, troppo spesso tralasciato per mere logiche di partito. Senza salute e senza un ambiente pulito non c’è futuro. Vogliamo assicurare il diritto per i cittadini al pieno accesso all’informazione, la piena partecipazione ed il coinvolgimento nelle decisioni pubbliche che toccano l’ambiente». «Provvederemo – prosegue Alfio Meraviglia – all’installazione di un sistema comunale di monitoraggio dell’aria indipendente visto che l’osservatorio ambientale non garantisce la trasparenza necessaria. Inoltre istituiremo un sistema di allarme rapido per la cittadinanza con la predisposizione di protocolli di allerta in caso di incidenti. Ci impegneremo a portare avanti azioni per ottenere la chiusura effettiva del carbonile privato della Farnesiana così come anche in via urgente e improrogabile installare un impianto serio di dearsenificazione perché l’acqua è un bene pubblico primario necessario per la nostra sopravvivenza. Non tralasceremo il potenziamento della Task-force per il Fiume Marta e la verifica degli impianti di depurazione con controlli sugli sversamenti illegali».

ULTIME NEWS