Pubblicato il

Concordia, il Codacons presenta un esposto in Procura

CIVITAVECCHIA – Presentato dal Codacons un esposto alla Procura di Civitavecchia per indagare sul corretto funzionamento delle strumentazioni di bordo della Concordia, alla partenza da Civitavecchia, e sui controlli eseguiti dalla Capitaneria di Porto. Il motivo: la segnalazione del malfunzionamento della strumentazione a bordo della Concordia, sulla base di una mail della ditta di manutenzione a Costa Crociere, in cui «si preannuncia un controllo ai radar all’arrivo della nave a Savona». Il Codacons ha chiesto alla Procura di «appurare se il transatlantico non disponesse, nel momento in cui salpò da Civitavecchia, del dispositivo radar funzionante, con particolare riferimento alla “scatola nera”». Inoltre chiede di «svolgere tutte le indagini per verificare se per colpa o dolo dell’armatore, del Capitano della Costa Concordia o per una eventuale omessa vigilanza e controllo della Capitaneria di Porto di Civitavecchia, venne indebitamente consentita alla nave la navigazione». 
(M.D.A.)

ULTIME NEWS