Pubblicato il

«Il castello non verrà dato in gestione al Comune»

SANTA MARINELLA. Lo ha affermato l’assessore regionale al bilancio stefano Cetica Aldo Carletti: «Certamente c’è da credergli»

SANTA MARINELLA. Lo ha affermato l’assessore regionale al bilancio stefano Cetica Aldo Carletti: «Certamente c’è da credergli»

SANTA MARINELLA – «Il castello di Santa Severa non verrà mai dato in gestione al Comune di Santa Marinella». Ad affermarlo è l’assessore al bilancio della Regione Lazio Stefano Cetica, nel corso di una intervista rilasciata ad un quotidiano locale. Nel corso del colloquio avuto con il giornalista, il politico regionale, ha candidamente ammesso che il bene archeologico sarà a totale disponibilità della Regione che ne è la proprietaria la quale si adopererà per rendere il sito storico sarà fruibile dalla collettività e che per la relativa gestione si ricorrerà anche a bandi internazionali. «Certamente c’è da credergli – commenta Aldo Carletti del Circolo Sandro Pertini – la chiarezza delle parole di Cetica è supportata anche da tutto un escursus tecnico che dimostra come ormai l’acquisizione, sia dal punto di vista tecnico che politico, sia ormai cosa fatta da parte della Regione. Di fronte a questa palese situazione è necessario fare alcune considerazioni. Se l’amministrazione comunale, ente coinvolto nell’iter burocratico era a conoscenza di tutta la vicenda, perché ha partecipato con la presenza della sua massima espressione e cioè il Sindaco alla manifestazione che si è tenuta un paio di settimane fa proprio al castello? – si domanda Carletti – dobbiamo pensare quindi ad una mossa strumentale e populista? Perché alimentare false speranze nei tanti cittadini e nelle associazioni che ancora oggi pensano ad un futuro sul castello di Santa Severa come patrimonio del territorio, fonte di occupazione locale, cultura e turismo? “Il circolo Sandro Pertini – continua l’esponente politico – ritiene quest’atteggiamento molto grave e offensivo nei confronti della collettività. Se, al contrario, l’amministrazione ignorava le puntualizzazioni fatte da Cetica, la vicenda sarebbe ancora più pesante, perché significherebbe che siamo amministrati da persone non all’altezza del compito che i cittadini hanno loro conferito. Il circolo Sandro Pertini esprime tutta la sua condanna per questo ruolo defilato dell’amministrazione».

ULTIME NEWS