Pubblicato il

"Un porto al top delle classifiche europee"

CIVITAVECCHIA – Un porto, quello di Civitavecchia, al top delle classifiche europee.
A ribadirlo elogiando il grande lavoro svolto, dal suo insediamento ad oggi, da parte del presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti, è il consigliere del gruppo misto e candidato al consiglio per la Rete dei Cittadini di Civitavecchia, Alessio Gatti: «La guida attuale del nostro scalo, affidata al nuovo presidente Pasqualino Monti, credo che stia dando i suoi frutti». E per fare un quadro completo della situazione cita qualche esempio. A partire dall’abbattimento dei sili del grano, all’apertura  del varco fortezza passando dalla restituzione di tutta l’area antistante il porto alla città. E ancora, il consigliere cita il «rilancio del settore merci, il rafforzamento dell’ambito turistico-crocieristico attraverso il potenziamento dei terminal esistenti» per non parlare poi di una «politica rivolta allo sviluppo del porto e all’aumento della produttività. Sono queste – dichiara Alessio Gatti – soltanto alcune delle ricette che ho notato nella nuova gestione Monti che sta creando il porto del futuro».
Un plauso và anche ai rapporti sinergigi instaurati tra Comune e Porto «tangibile nell’accordo sottoscritto dai due enti in cui è contenuto il futuro del nostro scalo marittimo e del suo sviluppo armonioso con la città, conferma che le linee guida sono state tracciate e che bisogna continuare su questa strada. Le due realtà, città e porto, – prosegue Gatti – dovranno viaggiare insieme, unite per indirizzare lo sviluppo, per aumentare l’occupazione, incentivare gli investimenti e incoraggiare l’arrivo delle imprese sul nostro territorio». Ed è proprio su questi punti che il candidato al consiglio comunale sottolinea si dovrà lavorare, proprio come si sta facendo ora, per sfruttare «le potenzialità attualmente presenti» così da far crescere Civitavecchia e l’occupazione all’interno del territorio. Crescita, quella sperata da Gatti, possibile solo se «si sfrutteranno le potenzialità attualmente presenti, a queste condizioni, perché Civitavecchia sia unita nel suo obiettivo di crescita, senza quelle divisioni auspicate spesso da qualcun altro, portando definitivamente sia il porto che la città verso quella crescita che da decenni, soprattutto i giovani, attendono».

ULTIME NEWS