Pubblicato il

Flop a Ladispoli dell’incontro pubblico tra i 9 candidati sindaco

Hanno partecipato al dibattito solo in cinque. Sfiorata la rissa

Hanno partecipato al dibattito solo in cinque. Sfiorata la rissa

LADISPOLI – Caos e niente di più. È questo il risultato del dibattito organizzato in piazza Rossellini domenica a cui avrebbero dovuto partecipare i nove aspiranti alla massima carica cittadina. A non voler affrontare il dibattito pubblico, in una piazza non troppo gremita dove non sono peraltro mancati attimi di ‘‘ordinaria’’ follia con qualche sostenitore di questa o quella coalizione pronto a difendere a spada tratta il proprio candidato a sindaco (è stato necessario l’intervento dei Vigili urbani), la candidata di ‘‘Patto per Ladispoli’’ Maria Concetta Palermo, Fabrizio Pederiva del Movimento 5 Stelle, Furio Civitella per la Federazione della Sinistra e Roberta Garau candidata di ‘‘Governo civico Ladispoli per Garau’’ e ‘‘Ladispoli futura per Garau’’. Assenti dal palco ma presenti tra la platea. Luogo da dove hanno tentato in tutti i modi possibili di ‘‘disturbare’’ gli avversari che invece hanno deciso di metterci la faccia, rispondendo alle domande poste dai giornalisti e dai cittadini. A causare la ‘‘spaccatura’’, le voci circolate nei giorni e nelle ore antecedenti il dibattito in cui si parlava di somme versate agli organizzatori dell’evento da parte dei candidati. A rispondere invece all’appello, il sindaco uscente Crescenzo Paliotta (Pd, Idv, Ladispoli Città, Verdi ecologisti e Reti civiche per Paliotta), Agostino Agaro (Pdl, Partito liberale, Udc, Città Nuove, Società Civile, La Destra, Forza e Unione), Francesca Paola Di Girolamo per Sel, Emanuele Cagiola (Dce) e Giovanni Ardita per Grande Sud e Il geco.

ULTIME NEWS