Pubblicato il

«Compostaggio domestico, l’ufficio faccia chiarezza»

Per il bene di Tarquinia. Intervento di Marzia Marzoli  

Per il bene di Tarquinia. Intervento di Marzia Marzoli  

TARQUINIA – «Che l’ufficio tributi di Tarquinia faccia chiarezza sul compostaggio domestico». Marzia Marzoli, candidato sindaco della lista civica ‘‘Per il bene di Tarquinia’’ interiviene su rifiuti e Tia. «Il compostaggio domestico – dice la Marzoli – è la pratica più virtuosa che i cittadini possano fare per ridurre i rifiuti ed il ricorso alle discariche e agli inceneritori e che và incentivato con il riconoscimento di una riduzione sulla tariffa dei rifiuti (Tia). A Tarquinia è tutto il contrario, dal 1° gennaio 2006 il Comune ha adottato la Tariffa di Igiene Ambientale, applicata attraverso il regolamento che prevede la possibilità di fare compostaggio ed il riconoscimento di una riduzione dal gestore del servizio, ma nonostante questo nessuno risponde al quesito sul chi debba stipulare la convenzione che permette alle utenze domestiche di poter ridurre la tariffa. Incredibile ma vero, ogni anno aumenta la tariffa rifiuti ed il Comune di Tarquinia non fa nulla per ridurre a monte il quantitativo dei rifiuti prodotti, per ridurre l’impatto sull’ambiente delle discariche e dei pericolosi inceneritori, infatti non incentiva il compostaggio domestico che è in grado di ridurre del 30% la quantità di rifiuti che finiscono nell’umido» 

ULTIME NEWS