Pubblicato il

Discarica: è ancora paura nonostante le rassicurazioni

Discarica: è ancora paura nonostante le rassicurazioni

ALLUMIERE. Agitazione in collina alla vigilia della decisione del ministro Clini sui rifiuti di Roma Non convincono le dichiarazioni della Polverini. Tidei e Zingaretti: «Ancora in ballo la zona militare di Santa Lucia. Dobbiamo lottare per evitare questa scellerata ipotesi». Sos anche da parte dei comitati

ALLUMIERE – Non si placa il clima di paura e di agitazione in merito all’ipotesi della creazione della discarica nel nostro territorio. «La discarica di S. Lucia è zona militare e come tale è fuori dalla competenza della Regione ed è collegata con la ferrovia alle vicinissime centrali elettriche. Domenica scorsa il sindaco di Roma Alemanno ha definito Allumiere un ‘‘sito possibile’’ – spiegano l’onorevole Pietro Tidei e il centrosinistra di Civitavecchia – esiste già il protocollo d’intesa a firma Alemanno-La Russa che ha come oggetto la discarica dell’immondizia di Roma a S. Lucia. La Polverini ha esteso l’ambito territoriale di Roma a tutto il Lazio, Civitavecchia ed Allumiere comprese, preparando la strada per la discarica qui. Il sindaco Moscherini finge di partecipare alla manifestazione antidiscarica: ha detto che c’era ma nessuno lo ha visto; Polverini, Alemanno, La Russa e Moscherini sono dello stesso partito. Le ipotesi ancora in piedi sono due ed una è proprio S.Lucia. Il 30 aprile si decide tutto restiamo in all’erta». Intanto il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti sia nel suo intervento al Traiano di Civitavecchia che in quello di Allumiere ed anche ad Anguillara ha ribadito a chiare lettere che: «L’ipotesi della discarica è Allumiere è possibile anche perché è una zona militare, è una zona pubblica, è una zona che non ha padroni ed è una zona altamente diversa dalle altre aree antropizzate e quindi occorre fare molta attenzione e lottare per evitare che questa ipotesi scellerata venga realizzata, bisogna mantenere alta la guardia». Su questo tema è poi intervenuto l’assessore regionale Mattei: «Allumiere non esiste come ipotesi per la Regione Lazio. Il mio ufficio ha fatto degli studi di fattibilità sul territorio e sono risultati negativi sotto il profilo dell’impatto ambientale e quello idrogeologico. La presidente Polverini ha incontrato il Ministro della Difesa per ribadirgli l’impossibilità di fare la discarica sul territorio di Allumiere». Dai comitati anti-discarica arriva un altro sos: «E’ chiara l’intenzione di fare la discarica a Santa Lucia, incenerire i rifiuti nel 4° gruppo di Tvn, creare il compostaggio allo Spizzicatore di Allumiere. Dobbiamo far sentire a chi comanda che difenderemo con le unghie e con i denti il nostro territorio senza più accettare a collo torto altre imposizioni». (Rom.Mos.)  

ULTIME NEWS