Pubblicato il

Imu, l’acconto di giugno sull’aliquota di base

CIVITAVECCHIA – È ufficiale: l’Imu per la prima casa si potrà pagare in due o tre rate. Questo è quanto stabilisce il decreto fiscale. Con 228 sì infatti il Senato ha approvato la fiducia. Tra le novità anche la tassa di scopo affidata ai Comuni e l’asta sulle frequenze tv. Per quanto riguarda l’Imu, l’acconto di giugno si pagherà sull’aliquota di base, mentre il saldo si verserà a dicembre. I primi due versamenti inoltre, si faranno in banca con il modulo F24, l’ultimo potrà essere versato anche alla Posta con il tradizionale bollettino. Per quanto riguarda invece la tassa di scopo, che servirà a finanziare opere infrastrutturali, asili, il decreto prevede la sua applicazione dai Comuni per dieci anni.  Con il sì del Senato, scatta al primo luglio anche il limite ultimo per i pagamenti in contanti da parte della P.A.

ULTIME NEWS