Pubblicato il

''Un'annata speciale'', parola di mister Secondino

ESORDIENTI SAN GORDIANO

ESORDIENTI SAN GORDIANO

di ROMINA MOSCONI

Si è concluso il campionato Esordienti e il tecnico del San Gordiano Fabio Secodino traccia con noi un bilancio di questa annata che lui “al di là dei risultati” definice ”speciale”. “Sono quasi commosso del risultato dei miei ragazzi perche all’inizio eravamo dati come la squadra ”materazzo” del San Gordiano, invece con il lavoro e il sacrificio fatto finora ho potuto costatare che, non siamo certo diventati fenomeni del calcio ma, con applicazione e la duttilità negli allenamenti si possono raggiungere traquardi anche inaspettati. Qualsiasi squadra abbiamo incontrato nel girone di ritorno ci ha domandato se eravamo gli stessi dell’andata visti i netti miglioramenti di tutti questi meravigliosi ragazzi. Hanno capito che lo stare in campo comporta dei sacrifici e l’applicazione di alcune regole fondamentali da adottare sia in campo che fuori. E’ stato bello vedere che agli allenamenti erano sempre presenti tutti senza eccezioni; pochissimi sono statii ritadi. Si sono allenati con molto impegno, erano istancabili anche dopo due ore di sedute e la cosa bella è stata vedere sempre la loro voglia di migliorarsi e di imparare. Ripeto non saranno diventati dei fenomeni ma almeno adesso hanno capito che giocare a calcio non è come giocare al campetto sotto casa e che una squadra non è composta dal singolo ma da tutti i componenti, la foza di una suqadra è il gruppo”. Secondino poi h voluto spendere parole di elogio per lo staff tecnico e la dirigenza: “Grazie al presidente De Marco e al vice presidente Di Giorgio che ci hanno sempre sostenuto, grazie al grande custode Bezio, ma soprattutto ai genitori dei ragazzi che mi hanno sempre sostenuto anche nelle giornate meno felici, loro e i ragazzi mi hanno dato sempre conforto e non c’è stata mai una discussione. Per uno come me che era al suo primo anno nella veste di allenatore è statp un clima perfetto”. Se il cmapionato per gli Esordieni del San Gordiano è finito comincia ora l’avventura dei tornei. “E’ vero andremo ad affrontare tornei molto importanti a maggio – ha proseguito Secondino – prima ci aspetta quello al Casalotti e poi quello a Monte Amiata. Sinceramente credo di avere dato il massimo e sono certo ch l’hanno fatto tutti i ragazzi. Continueremo a dare il massimo anche in questi utlimi tornei”. I protagoniti di quesa avventura sono stati: Martini, Muredda, Paolucci, Pulzella, Ferro, Stella, Leopardi, Pagliari, Lipparelli, Mecozzi, Marras, Piccioni, Galli, Pezzella, Moretti, Cattaneo, Grande, Romitelli, Pagavino, Napolitano, Del Giovane, Simonante e Mezzana.

 

ULTIME NEWS