Pubblicato il

«Discarica: è presto per cantare vittoria»

«Discarica: è presto per cantare vittoria»

Comitati ed esponenti del centrosinistra ancora in allarme L’onorevole Tidei: «C’è il rischio di uno tsunami ecologico»

ALLUMIERE – Dopo le dichiarazioni del ministro Clini i partiti del centrodestra esultano e quelli del centrosinistra sono scettici, perché la scelta non è definitiva, ma solo una proposta. Il timore cresce anche in virtù del prossimo Dls che prevede le discariche nei siti militari; Clini peraltro è stato consulente tecnico per la costruzione di inceneritori e la paura che si scelga il comprensorio militare di Santa Lucia cresce anche perché c’è il quarto gruppo che potrebbe fungere da inceneritore. Si teme che questo territorio venga scelto per realizzare la discarica definitiva. Dal comitato anti discarica di Allumiere e dai partiti del centrosinistra del comprensorio arriva un monito: «E’ presto per cantare vittoria. C’è seriamente il rischio che venga realizzata a Santa Lucia». Sulla stessa lunghezza d’onda l’on. Pietro Tidei «Il pericolo di uno tsunami ecologico non si è allontanato da Civitavecchia, non bisogna abbassare la guardia né ora né dopo maggio quando si sceglierà il sito definitivo. Moscherini mente, la realtà è che Moscherini spera di risanare i buchi di bilancio e le dissestate casse proprio con i soldi dell’immondizia di Roma. La Polverini ha esteso l’Ambito territoriale della Capitale a tutto il Lazio, Civitavecchia ed Allumiere comprese preparando la strada ai rifiuti di Roma fino a qui». L’onorevole Giro, invece, esprime il suo dissenso per la discarica ribadendo che questo territorio ha grandi potenzialità che vuole sviluppare e ciò è incompatibile con una discarica seppure provvisoria che raccolga l’immondizia della Capitale». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS