Pubblicato il

Comizio tra gli applausi per Fontanatonna

di ROMINA MOSCONI

Una piazza gremita, soprattutto di giovani, è quella che ha fatto da cornice al comizio del Movimento ”Fontanatonna” di Allumiere. Il candidato sindaco Domenico Vittori e tutti gli altri candidati al Consiglio Comunale hanno parlato dalle 18 alle 20.15 alla platea che non si è mossa fino alla fine accompagnando i vari interventi con scroscianti applausi. Ad aprire la serata è stato il dottor Mauro Mocci il quale ha parlato alla gente dei danni del carbone sulla salute attaccando l’attuale sindaco Battilocchio di ”aver venduto il territorio e di aver barattato (per mezzo di una trattativa privata) la salute di tutti per 8 milioni di euro nessuno dei quali spesi per la salute pubblica” e ha anche sottolineato che “in parte questo pericolo della creazione della discarica nel nostro territorio è figlia di alcune scelte sbagliate di questa amministrazione”. A seguire c’è stato l’intervento di Carlo Cammilletti il quale ha puntato il dito sui problemi della vivibilità chiedendo “che la piazza deve ritornare ai cittadini e non può essere sempre stracarica di automobili”, in più ha evidenziato che c’è bisogno diinterventi per migliorare la viabilità e il traffico e di acquistare un mezzo elettrico per fare da navetta in maniera tale da evitare gli ingorghi”. A seguire ancora Luisa Pinna, la quale ha voluto porre invece l’accento “sulla scelta sbagliata dell’amministrazione di aver realizzato la scuola nel posto più freddo del paese” e inoltre ha evidenziato “il ruolo della donna nella politica e nella buona gestione del paese”. Fabio Scocco invece si  preoccupato di parlare di bilancio: “Finora ci sono stati troppi, troppi sprechi. Mi dissocio dalla polemica sui cmpensi a assessori e cnsiglieri perchè è una legge statale ma di certo non si può negare che il patrimonio pubblico sia stato troppo sperperato con scelte a dir poco inopportune”. A conclusione della serata ci sono state le stoccate finali di Domenico Vittori il quale con calma, fair play e buona dialettica ha spiegato punto per punto gli errori dell’amministrazione corrente spiegando anche i suoi obiettivi e le sue proposte. “Se vinciamo questa tornata elettorale – ha concluso Vittori – Allumiere tornerà ad essere di tutti gli allumieraschi e sottolineo di tutti, perchè con noi non ci saranno più cittadini di serie A e cittadini di serie B, basta con le agevolazioni per gli amici degli amici e con i posti di lavoro ad hoc solo per qualcuno della casta”. 

ULTIME NEWS