Pubblicato il

Agraria di Tarquinia: approvato il bilancio

La maggioranza di centrosinistra dà l'ok alla manovra finanziaria. Due voti a favore anche da parte dell'opposizione con l'alzata di mano di Fiaccadori e Catini . Il resto del Pdl si è astenuto

La maggioranza di centrosinistra dà l'ok alla manovra finanziaria. Due voti a favore anche da parte dell'opposizione con l'alzata di mano di Fiaccadori e Catini . Il resto del Pdl si è astenuto

TARQUINIA – La maggioranza approva il bilancio dell’Università Agraria. Dodici le mani alzate per approvare la manovra economica. “Un bilancio tecnico – ha spiegato il presidente Alessandro Antonelli – che non lascia spazio alla politica, con l’Imu quale peso principale. Dai 170.000 euro di Ici, passiamo ai quasi 400mila di Imu calcolati su di una aliquota del 7,6 per mille. Una situazione difficile da sostenere per il futuro. Secondo punto all’ordine del giorno, l’approvazione del nuovo regolamento sulla concessione dei terreni”. Ai voti della maggioranza si sono aggiunti quelli di Fiaccadori e Catini, astenuto il resto del Pdl. “Il lavoro svolto in commissione – ha spiegato Sergio Olivieri – insieme al confronto con i sindacati ha generato un regolamento che innova senza strappi”. Soddisfatto anche l’assessore Gino Stella: “Un regolamento atteso, che riordina la materia – dice Stella – votato con ampia maggioranza, che darà risposte a nuove fattispecie. Il contratto quale strumento di garanzia, i veri agricoltori come punto di riferimento delle concessioni terriere”. Approvato anche l’ultimo punto all’ordine del giorno relativo all’alienazione di un fondo intercluso. Il consiglio si era aperto con le comunicazioni del presidente che aveva inteso manifestare il più caloroso in bocca al lupo ai consiglieri dell’Ente impegnati nelle elezioni comunali. Tanti candidati, denotano la centralità e l’importanza raggiunta dall’Università Agraria nel panorama politico cittadino.   

ULTIME NEWS