Pubblicato il

Mistero sul pignoramento del conto corrente comunale

CIVITAVECCHIA – Pignoramento dei conti del Comune sì. Pignoramento dei conti del Comune no. Ad affermarlo è stato nei giorni scorsi il candidato a sindaco Pietro Tidei: «Si tratta dell’ennesimo pignoramento – aveva detto – che va ad aggiungersi ad una situazione disastrosa, in cui i fornitori delle sot ormai si rifiutano di lavorare col Comune». A negarlo, invece, sono gli amministratori del Pincio: «Quanto affermato da Tidei sul pignoramento di circa 1 milione di euro per il pagamento dell’ultimo stato dei lavori della trincea ferroviaria nei confronti del Comune è totalmente falso. La realizzazione dell’opera infatti, aveva già un apposito finanziamento regionale e non comunale che ne garantiva la copertura di spesa. Il Comune quindi nell’intera vicenda ha sempre avuto, ed è tuttora, il ruolo di stazione appaltante e quindi di intermediario tra impresa e Regione erogatrice del finanziamento. Inoltre, nel mese di agosto, il Comune aveva già inviato alla Regione tutta la documentazione per l’avvio del procedimento di pagamento, onere a carico della stessa Regione. Nonostante numerosi solleciti effettuati da questo ente, non è giunta finora alcuna risposta». A non essere d’accordo è il Fabruzio Lungarini candidato nella lista Tidei: «Ci toccherà pagare un debito della Regione», e il capogruppo Pd Piendibene: «Ma cosa deve combinare di più per andarsene?». Usa invece una sola parola, Stefano Schiavi (Fli) per commentare: «Vergogna».

ULTIME NEWS