Pubblicato il

Festini a base di droga nei casolari

Festini a base di droga nei casolari

OPERAZIONE AGRIFOGLIO. Blitz dei Carabinieri all’alba: arrestati 7 ragazzi di Allumiere e Tolfa Indagine avviata nel 2010. Indagate 17 persone e scoperti una trentina di assuntori

ALLUMIERE – Sette arresti, 17 indagati, una trentina di assuntori. Sono questi i numeri dell’operazione ‘‘Agrifoglio’’ condotta dai carabinieri della Compagnia di Civitavecchia e portata a conclusione oggi, nelle prime ore della mattina, quando i militari dell’Arma hanno dato esecuzione a sette ordinanze di custodia cautelare firmate dal giudice per le indagini preliminari Giovanni Giorgianni, su richiesta del sostituto procuratore Margherita Pinto. A finire agli arresti domiciliari sono sette giovani, tutti tra i 20 e i 30 anni, residenti tra Allumiere e Tolfa, responsabili in concorso, a vario titolo, del reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. In manette gli allumieraschi Luigi Granella, Maurizio Lucidi, Andrea Mocci e Luca Ferrante, i due tolfetani Pompilio Fracassa ed Alessio Mozzoni ed il civitavecchiese Daniel Di Sante. «Le indagini – ha spiegato il capitano Lorenzo Ceccarelli, comandante della Compagnia di Civitavecchia – sono scattate nell’agosto del 2010, a seguito del ricovero in prognosi riservata all’ospedale San Paolo di un giovane di Allumiere: per lui un’overdose da stupefacenti. Inizialmente si pensava ad una partita di droga tagliata male, invece il ragazzo aveva assunto un cocktail letale di cannabis, metadone e cocaina. Tanto che si è ripreso soltanto dopo un mese di terapia intensiva». Da lì una indagine durata circa cinque mesi, fatta di servizi di osservazione, controllo e pedinamento, intercettazioni telefoniche ed ambientali, condotta dai carabinieri della stazione di Allumiere coordinati dal comandante Andrea Nuzzi, in collaborazione con il nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Civitavecchia comandato dal tenente Maurizio Contini. «E’ emersa – ha aggiunto il capitano Ceccarelli – una consolidata attività di spaccio di sostanze stupefacenti ‘‘a catena’’ destinato in particolare ai giovani di Tolfa ed Allumiere, con approvvigionamenti a Roma e a Civitavecchia. C’era chi si riforniva di maggiori quantitativi di droga per poi passarla ad altri spacciatori dividendola per la vendita al dettaglio». I militari dell’Arma hanno scoperto soprattutto l’organizzazione di veri e propri ‘‘festini’’ serali in casolari diroccati della periferia di Allumiere, ai quali venivano invitati i potenziali acquirenti di stupefacenti che, per potervi fare ingresso, gioco-forza, erano costretti a procurarsi, anche illecitamente, la liquidità necessaria al pagamento delle ‘‘consumazioni’’. Nel corso dei mesi di indagine i carabinieri hanno sequestrato oltre 2 etti di cocaina, hashish e marijuana, arrestando in flagranza di reato già 4 degli indagati. Ieri mattina è scattato quindi il blitz, insieme al nucleo cinofili di Ponte Galeria, per l’esecuzione delle sette ordinanze di custodia cautelare: sequestrate altre modiche quantità di stupefacenti. «Questa operazione – ha concluso il comandante Ceccarelli – ha messo in luce come anche in paesi relativamente tranquilli l’attenzione deve necessariamente essere alta». (Da.Ge.)  

ULTIME NEWS