Pubblicato il

Tolfa. Interrogazione sull'acqua del consigliere di minoranza Chiavoni

 

di ROMINA MOSCONI

TOLFA – Nuova interrogazione presentata al protocollo di Tolfa da parte del consigliere di minoranza Marcello Chiavoni (Pd) sul tema dell’acqua e chiede che questainterrogazione vengainserita trai punti all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale.  “L’amministrazione comunale ha installato in largo B.Powell, un distributore di acqua pretrattata gestita dalla società Base5 srl che ha presentato al Comune la Relazione cicloproduttiva dell’impianto interno al distributore denominato acquasalus, relazione illustrata in 8 fasi ,la 1° delle quali è relativa  “Acqua potabile di rete comunale” e visto che la Base5, per le specifiche tecniche di qualità e di funzionamento dell’impianto fa riferimento a quanto prescrive il D.M. 443 che riporta specifiche indicazioni e istruzioni dalle quali si deduce che tali dispositivi non servono a potabilizzare le acque ma sono abilitati a trattare acque già potabili per migliorarne alcuni parametri organolettici, microbiologici o chimico-fisici mi domando se l’acqua è potabile o no visto che l’acqua che  alimenta questo impianto di distribuzione di acqua pretrattata  proviene dall’acquedotto della rete comunale che secondo ordinanza comunale dle 19 marzo 2012 è dichiarata non potabile”. Attraverso questa interrogazione Chiavoni chiede anche “Quali misure immediate, se del caso, si vogliono intraprendere, a tutela della salute pubblica, affinchè i cittadini siano informati della qualità dell’acqua?”, “se è disponibile documentazione tecnica atta a verificare che la società installatrice abbia fornito al Comune ogni dettaglio tecnico sul funzionamento e sulle caratteristiche dell’impianto e in particolare che lo stesso, per gli usi indicati, deve essere alimentato con acqua  potabile?”  Chiede infine: “se è opportuno  o meno interrompere ogni rapporto e disdire la firma del contratto (cfr uffici del settore IV) con la Soc. Base5 srl?”

 

ULTIME NEWS