Pubblicato il

Mocci: "Non ho mai aggredito nessuno"

 

ALLUMIERE – “Prendo atto dalla stampa delle iniziative giudiziarie del sindaco Battilocchio nei miei confronti all’esito della Commissione Ambiente del Comune di Allumiere. Non intendo accettare il confronto con il Sindaco sul piano giudiziario, piano in cui vuole trascinarmi con ricostruzioni fantasiose, nel tentativo di screditarmi, di eventi di cui sono stato la sola vittima”. E’ così che si apre il commento di Mauro Mocci che si difende dall’accusa di aver aggredito il sindaco Battilocchio al termine della assemblea anti digestore tenutasi nell’aula consigliare di Allumiere mercoledì. “Ho e avrò sempre a cuore le sorti del mio territorio, come cittadino e come medico, continuando a contestare pacificamente e lealmente gli abusi che, iniziando dal famigerato SI all’accordo con Enel per la Centrale a Carbone, Battilocchio ha avallato senza alcuna remora – prosegue ancora Mocci – le forze dell’ordine e la magistratura, a cui mi rivolgerò, faranno luce sull’episodio. questo è solo un puerile tentativo di rimestaggio ad opera del sindaco, per far passare sotto tono il vero punto nodale del problema, ovvero, l’ennesimo attacco alla salute dei cittadini con la realizzazione di un’ulteriore impianto inquinante ed il conseguente rischio della localizzazione della mega discarica di Roma sul nostro territorio. 

 

ULTIME NEWS