Pubblicato il

Università Agraria, varata la nuova giunta: Sara Torresi vicepresidente

Università Agraria, varata la nuova giunta: Sara Torresi vicepresidente

TARQUINIA – Sara Torresi è il nuovo vicepresidente dell’Università Agraria con deleghe all’Ambiente, prodotti locali e progettualità. Alberto Blasi è stato invece nominato assessore con deleghe al Patrimonio, al Servizio tecnico e ai rapporti istituzionali. Confermati gli altri assessori con modifiche nelle deleghe. Attilio Boni si occuperà del demanio forestale, dell’antincendio, dei campeggi. Antonio Peparello passa al Bilancio, Servizi sociali e Associazionismo. Gino Stella mantiene invece le concessioni quote, orti e lotti. Renzo Bonelli, inamovibile al centro aziendale. Le dimissioni da consigliere di Alberto Blasi, permettono inoltre  a Francesco Montesi di divenire consigliere, mentre Elisa Valeri p stata nominata capogruppo del Partito Democratico. “Ci eravamo impegnati a completare la Giunta Esecutiva entro questa settimana e così è stato – commenta il presidente dell’Università Agraria Alessandro Antonelli – Non parlo degli assenti e delle loro scelte. Questa nuova Giunta ci dà la possibilità di compiere il salto di qualità. I parametri di scelta sono stati le capacità e le competenze”. “Nessuna logica politica o compensativa nelle nomine – assicura Antonelli –  Sei assessori e invariato il costo della politica. Un errore ridurre il numero degli amministratori, bisogna ridurre i compensi ed è ciò che abbiamo fatto. Non ci siamo mai fermati, abbiamo amministrato con impegno, la prova è nei provvedimenti presi e nei riconoscimenti avuti. I nuovi assessori e la distribuzione delle deleghe ci permette di razionalizzare gli impegni, guardiamo avanti con ottimismo”. “Una giunta giovane ed esperta – conclude Antonelli – torna una donna nell’esecutivo dopo circa 20 anni. La girandola di nomi fino ad oggi è stata figlia, in parte, della speculazione politica. Le polemiche della minoranza il solito gioco delle parti. Dispiace aver interrotto le illusioni di qualcuno”. “Maggioranza compatta e giunta rinforzata – conclude Antonelli – ci sono i presupposti per fare bene e arrivare alla scadenza naturale del nostro mandato”.  (a.r.)

ULTIME NEWS