Pubblicato il

Saldi, i negozi non fanno affari

Saldi, i negozi non fanno affari

di SONIA BERTINO

Niente file alle casse, pochi curiosi dentro i negozi e pochi pacchetti in mano passeggiando per le strade della città.
Questa potrebbe essere la descrizione del primo week end di saldi a Civitavecchia. Anche se gli umori tra i commercianti intervistati da Confcommercio sembrano essere di variopinti, proprio come i vestitini estivi.
Si va così da chi dice di non essere affatto sorpreso dalla poca affluenza di clienti, vista la grande crisi economica e il livello di disoccupazione sempre crescente, a chi invece guarda il bicchiere mezzo vuoto: comunque qualcosa anche se non troppo è stato venduto.
E tra i due schieramenti ci sono anche quelli che hanno fatto i conti degli incassi. E tirano le somme. Risultato: una contrazione nelle vendite del 30-40% rispetto allo scorso anno. Una contrazione che non è passata inosservata nemmeno dal Codacons  che nel primo fine settimana dedicato ai saldi di fine stagione ha monitorato l’andamento nelle principali città italiane. Meno i cittadini a caccia d’affari nelle vie dello shopping e nei centri commerciali con una riduzione delle vendite rispetto allo scorso anno che si aggira attorno al 15%, con picchi del 25% nei piccoli negozi. Contrazioni più contenute si sono invece registrate  nei centri commerciali e negli outlet. Si va dal 5% all’8% in meno rispetto allo scorso anno. Anche se il presidente Codacons Carlo Rienzi avverte: «Si tratta solo di una illusione ottica: sono i turisti stranieri, infatti, quelli che hanno maggiormente usufruito dei saldi presso tale tipologia di esercizio». E proprio alla luce di questa partenza a rilento e che non ha dato i frutti sperati il Codacons propone ai commercianti il ‘‘sabato d’oro’’ dei saldi: sconti aggiuntivi del 20% sui saldi già praticati, nelle giornate di sabato dalla prossima settimana fino a fine agosto.

ULTIME NEWS